Lettori come fiori

Stamattina la piantina che Manuel mi ha regalato a Natale mi ha fatto una sorpresa. Premetto che ne ho chiesto il nome a Serapia, esperta di piante e fiori, così ho scoperto che si chiama Tillandsia (il nome deriva dal cognome del botanico svedese Elias Tillands) e viene dal Perù. Ha sottili foglie ricadenti con al centro una spatola seghettata che ha emesso un piccolo fiore doppio di colore viola: una meraviglia. Osservandola bene, vedo dei puntini viola lungo i fianchi della spatola, per cui suppongo che da lì sbocceranno altri fiori come il primo. Secondo la simbologia, il viola rappresenta la spiritualità ed il desiderio di serenità, di cui in questo periodo c’è un grande bisogno. Pertanto mi accordo con la mia piantina, per ricaricarmi e poter emettere, come lei, quantomeno dei pensieri positivi, se non mi riesce di compiere delle buone azioni, peraltro difficili in clima di confinamento sociale. La mia zattera rimane la scrittura, che mi dà delle soddisfazioni quando un lettore si connette per commentare un mio post…peccato che gli affezionati siano pochi e che diverse persone preferiscano non esibirsi pubblicamente, mandandomi i commenti in privato. Approfitto per ribadire che il mio blog è come una piazzetta riservata e controllata da me, che autorizzo i nuovi commenti oppure li scarto, se non adeguati. Perciò spero che la piccola platea si allarghi e che i contatti comunichino tra loro, come in una squadra affiatata che si rispetti. Amici lettori, fatevi avanti che ho bisogno di sostegno. Sarete come i fiori della Tillandsia.

10 pensieri riguardo “Lettori come fiori”

  1. Che bello!! Siamo come i fiori della tua pianta ,che timidamente sta’ aprendo i suoi fiori a nuova vita!! Bene cari lettori apritevi anche voi e commentate i post di Ada ,così da condividere i nostri pensieri.🌠🌠🌠

    Piace a 1 persona

    1. Mi piacciono molto le margherite: eleganti, bicolore…ma hanno un odore pungente. Adotto il 🌷, inodoro, elegante, misterioso. Ciò detto, tutti i fiori sono creature stupende, una delle tre cose che ci sono rimaste del Paradiso, a detta di Dante. Lucia ricambia i saluti! 💕

      "Mi piace"

  2. La sensibilità femminile, la nostra, fa amare i fiori, tutti a mio avviso. Con questo non voglio dire che non ci siano uomini che non si prendano cura dei fiori…i giardinieri di professione sono pressoché tutti uomini! Amo in particolare le ninfee sia per la particolare simmetria, sia per il colore e soprattutto perché stanno sempre a galla…Sereno 2022!

    Piace a 1 persona

    1. Forte, Antonietta! Hai ragione, c’è bisogno di stare a galla come le ninfee, peraltro fiore bellissimo. Giusto merito ai giardinieri, come rilevi. Mi hai arricchito di considerazioni appropriate, che mi sollevano il morale…e le statistiche del blog si impennano! Grazie, buona serata lassù, tra il bianco e il blu! 💙

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: