National Women’s Day

A proposito di feste e ricorrenze cui attingo in internet, per scegliere l’argomento oggetto del mio post odierno, oggi è il National Women’s Day, la giornata nazionale della donna in Sudafrica. Fu istituita nel 1994, per commemorare una marcia di protesta di donne, tenutasi nel 1956. Tra l’altro coincide con la Giornata mondiale dei popoli indigeni (di proposito evito di parlare della bomba atomica su Nagasaki), il che mi consente di fare una considerazione generale sul contributo delle donne di qualunque parte della terra alle Olimpiadi appena concluse: 10 ori, 10 argenti e 20 bronzi autorizzano ad almanaccare sul 2020 della XXXII Olimpiade di Tokyo che ho seguito in parte sullo schermo. Leggiadre le Farfalle della ginnastica ritmica, una libellula Vanessa Ferrari nel corpo libero… ma Irma Testa mi ha veramente impressionato: sia per la specialità, pugilato femminile, oro mai conquistato prima, sia per la provenienza: Torre Annunziata, dove a 14 anni è uscita di casa, masticando poco italiano per sua stessa ammissione. Tra l’altro una bella ragazza, come potrebbe esserlo la vicina della porta accanto, capelli lunghi neri, sguardo espressivo, quando nell’immaginario collettivo si potrebbe ipotizzare un donnone forzuto. Ho letto qualcosa sulla vita di questa giovane atleta che deve aver mandato giù diversi rospi, per cui mi fa particolare simpatia e condivido l’entusiasmo che le viene tributato. È un esempio della tenacia e dello spirito di sacrificio delle donne, se mai ce ne fosse bisogno. Anche fuori delle competizioni sportive, le donne hanno coperto chilometri di fatiche e hanno saputo rialzarsi dopo traumatiche cadute. Mi basta pensare a certe vedove di guerra che hanno allevato da sole parecchi figli, costrette a caricarsi di pesi destinati ai compagni. Qui mi fermo per non diventare patetica, ma ammiro molto la forza delle donne, costrette nel passato a esprimersi solo entro le mura di casa. La mia non è una posizione da femminista (esistono ancora?) ma da osservatrice della realtà circostante, che risulta molto piacevole quando maschi e femmine interagiscono allo stesso livello. Riconoscendo il dovuto a chi, per tanto tempo è stato sottovalutato.

2 pensieri riguardo “National Women’s Day”

  1. Molto interessante il tuo post di oggi,cara Ada,hai reso onore a tutte le donne che con il loro impegno e la loro tenacia ,si sono realizzate chi nello sport,chi nella famiglia ,chi nel lavoro e chi in altri ambiti.Le donne si meritano questo e altro , abbiamo lottato nel recente passato per conquistare un posto nella società non senza difficoltà ed ora raccogliamo i frutti,anche se c’è ancora tanta strada da fare…….❤❤❤❤

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: