Sull’orlo del precipizio

Il ghiaccio scompare come la sabbia dentro la clessidra e dice che non c’è più tempo…parole a commento della tragedia consumatasi in Marmolada dove si contano ad oggi sette vittime e molti dispersi. Colpa di un seracco staccatosi dal ghiacciaio che si è abbattuto sugli escursionisti alla velocità di 300 km all’ora, sparpagliandone i poveri resti. In un battito scomparse sette persone, quindici dispersi che avevano investito la giornata di festa in una escursione affascinante e pericolosa. Ho sentito dire più volte che la montagna non perdona…non so quali colpe si possano attribuire agli sfortunati escursionisti: troppo amore per le vette? Un paradiso surriscaldato dalle alte e anomale temperature, queste sì causate dall’inquinamento, opera dell’uomo. Siamo sull’orlo del precipizio e non so se abbiamo superato il limite del non ritorno…forse la natura, intesa come Madre Natura può ancora accoglierci amorevole nel suo seno, se la smettiamo di abusarne. Certo il panorama è allarmante ed è dura vedere il bicchiere mezzo pieno. A mettere in fila le ultime disgrazie non c’è da stare allegri: guerre, covid, siccità, disvalori. Personalmente sto acuendo il mio spirito felino: sono diffidente e apprensiva, vorrei ma non posso frequentare più persone che dalla pandemia si sono rarefatte. Anche consumare una pizza in compagnia sta diventando problematico, per l’aumento dei positivi. Con temperature esagerare l’estate si è annunciata virulenta, per ora niente spiaggia infuocata e nemmeno montagna, perché devo accudire il vecchio cane ammalato, cui somministro flebo, antibiotico e compresse varie. La mia distrazione è il diario quotidiano che mi consente di connettermi con chi mi legge e mi risponde. Una passeggiata interiore con amici dell’anima.

4 pensieri riguardo “Sull’orlo del precipizio”

  1. La montagna a volte non perdona!!! Poveri escursionisti e poveri familiari che attendono notizie dalla Marmolada .Ma ormai non c’è più nessun sopravvissuto e chissà se troveranno mai tutti i corpi dei dispersi!!!!! Una preghiera x queste povere vittime…..🙏🙏🙏🙏

    Piace a 1 persona

  2. Già come dici Ada la situazione è veramente preoccupante, per noi della nostra età che abbiamo vissuto nei momenti di crescita senza limiti : Ci preoccupiamo, io addirittura sono stravolto per la sicurezza dei nostri figli e nipoti non solo per il cambiamento climatico ma anche e soprattutto per la pazzia umana spinta dalla continua ricerca della crescita economica e personale. Quando ero ragazzo e più avanti da adulto, anche se saltuariamente veniva accennato il pericolo che si avvicinava con le nostre attività umane che erano le rincorse che ci proponiamo e ancora insistiamo nel consumo dei combustibili fossili, guai se la benzina cresceva mi sentivo messo da parte nel confronto del progresso, guai se mancava la corrente in casa, mi sentivo chiuso e incapace di vivere, Guai se mancava il gas non sapevo più come far bollire l’uovo : Proprio che il nostro pianeta si stesse evolvendo pericolosamente per colpa mia nemmeno mi passava per la mente, il pensiero era il lavoro autonomo che avevo e dovevo mandare avanti senza pensare all’inquinamento, ai figli permettere loro quello che non avevo avuto; scuola, moto, macchina, casa e divertimento, costruire la casa nuova … Allora non mi rendevo conto di quello che il progresso senza responsabilità fondata sul capitalismo sulla ricerca continua d’avere sempre di più e non d’avere quello che necessitava ci avesse portato ad un momento del genere. Dobbiamo rimediare, Subito ed in FRETTA, ma ho poca fiducia negli uomini, so chi siamo; Come abbiamo vissuto sino dai tempi degli antichi incapaci di volerci bene, incapaci di valutare mentalità diverse e condividere culture diverse. Dobbiamo influenzare e fare in modo con il bene o con il male che gli altri siano come noi e magari anche approfittare dei loro beni; in pratica quello che succede nella guerra Russia contro l’ Ucraina ma non è solo questo punti Caldi: Afghanistan (Talebani hanno preso il potere ad Agosto 2021), Birmania-Myanmar (guerra contro i gruppi ribelli), Filippine (guerra contro i militanti islamici), Pakistan (guerra contro i militanti islamici), Thailandia (colpo di Stato dell’esercito Maggio 2014). Eppure, lontano dai nostri occhi, conflitti e tragedie umanitarie non hanno mai cessato d’infiammare alcune parti del pianeta, con decine di guerre nel mondo (al 21 marzo 2022 se ne contano 59) che continuano a uccidere e affamare milioni di persone. No non ho fiducia nell’uomo e mi dispiace molto. Come Albert Einstein nemmeno io credo in dio, se fossimo a sua immagine e somiglianza come dicono i preti, che poi sono peggio di me, di sicuro saremmo molto diversi: Lui diceva che avevamo e fosse rimasto di noi solo lo spirito che non è quello dello spirito santo che ci inculca la nostra religione ma è lo spirito del pensiero simile a quello della luce. Lui diceva:
    I grandi spiriti hanno sempre incontrato violente opposizioni da parte delle menti mediocri.
    Il mondo è un posto pericoloso. …
    Io appartengo all’unica razza che conosco: quella umana.
    La creatività è contagiosa. …
    La fantasia è più importante del sapere, perché il sapere è limitato

    Piace a 1 persona

    1. Riporto, per condivisione due pensieri di Einstein: Il mondo è un posto pericoloso e la creatività è contagiosa. Attorno a questi due concetti gira pure la mia filosofia di vita, di me ottimista per volontà e realista con un pizzico di pessimismo per indole. Che dire, il panorama mondiale assomiglia a un colabrodo, ogni giorno la cronaca nera prevale su quella bianca…e quella rosa, se non è sdolcinata e creata a tavolino fa perfino invidia. Dato che siamo coetanei, so che tu attribuisci grande considerazione alla nostra classe d’età, cresciuta tra stenti e coraggio. Beh, è il momento di tirare fuori ciò che resta, per concludere il percorso in maniera consapevole e possibilmente utile, per noi e chi ci sta appresso. Chi vivrà vedrà. Ciao amico di penna, diventato ora digitale (ciò che vale è dentro la scatola cranica). Fai buon pranzo!🖐️

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: