Addio a Franco Battiato

Tra le prime azioni che faccio quando mi alzo, accendo una vecchia radio in bagno, sintonizzata su un canale regionale che mi riconnette col mondo attraverso notizie e brani musicali. Stamattina trasmetteva un pezzo di Franco Battiato (all’anagrafe Francesco, nato a Jonia (CT) il 23 marzi 1945) cantautore, compositore ma anche regista che ignoravo fosse mancato. L’ho saputo dal telegiornale, mentre facevo colazione e ho collegato le due cose. Poi è stato un effluvio di informazioni. Pia mi manda un video del testo Uccelli: del raffinato musicista mi colpiscono le associazioni verbali, tipo le “geometrie esistenziali” citate in questo brano. Divenuto ormai un classico il “Centro di gravità permanente”, il musicista amava le contaminazioni espressive, le sperimentazioni e delle formule innovative per comunicare, che è poi l’obiettivo primario di ogni artista. Non sono esperta in materia e non sono stata neanche una fan del compositore siciliano, di cui ammiravo l’essere piuttosto controcorrente. Considero i suoi testi molto interessanti, per approcciare diverse discipline: musica, filosofia, storia, religione… perfino matematica con le suddette “geometrie esistenziali”. Chissà se ha chiarito qualcosa al riguardo, o cosa avrebbe potuto aggiungere. A me piace l’associazione della parola “geometrie” con l’aggettivo “esistenziali”: mi fa pensare alla strada che ognuno percorre in parallelo ad un altro, senza mai toccarsi ma con la possibilità di vedersi. Interpretazione opinabile ma per me suggestiva. Credo che andrò a cercare e a riascoltare i suoi testi, per connettermi con la sua bella anima. Buon viaggio, Franco Battiato: “Tutto l’universo obbedisce all’amore”!

4 pensieri riguardo “Addio a Franco Battiato”

  1. Un artista unico ed eclettico.La canzone che mi piace di più del suo repertorio è : La cura ,che io avevo dedicato anni fa’ a un ragazzo che era entrato in coma e che purtroppo non si è ancora ripreso !!! Speriamo che con il tempo, possa migliorare ed essere autonomo .Un caro saluto a tutte le persone ammalate perché possano guarire e tornare a casa dai loro familiari.😘😘😘

    "Mi piace"

    1. Cara Lucia, sempre puntuale e generosa! L’arte può essere una consolazione e anche una cura per diversi problemi. Ma non può fare miracoli… la vita riserva prove imprevedibili che ci costringono ad abbassare la testa. Comunque è bello sentirsi “nella stessa barca” a farci coraggio. Grazie, buona serata e arrivederci a domattina!

      "Mi piace"

  2. Grazie Ada per il post su Battiato, ero una sua fan; proprio verso mezzogiorno stavo per chiederti se avresti scritto di lui. Una delle sue canzoni mia preferita è I treni di Tozeur.
    La strada, cui accenni nel post, che ognuno percorre parallelo ad un altro senza toccarlo, ma vedendolo, potrebbe arrivare al punto improprio e lì succede che ci si tocca!
    Ciao e grazie.

    Piace a 1 persona

    1. Brava Martina, vedi che anche noi due ci siamo interfacciate, pensando al Maestro Battiato! Non ho presente il pezzo che ti piace e lo riascolterò. L’arte è un grande faro nel viaggio della vita, grazie a chi ci illumina! Buona serata 💟

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: