Arti che aiutano a vivere

Quarta domenica di Gennaio, fredda: è normale. Vado al bar e non riesco a leggere il quotidiano, nelle mani di un altro avventore: è normale perché di domenica c’è più afflusso di gente e perché uno dei tre locali – peraltro vicini – è chiuso per ferie. Vado in cartoleria, a due passi e me lo compero, cosa che potrei permettermi di fare ogni giorno, ma non è la stessa cosa cercare notizie a casa. Mi serve anche uno scambio di battute con chicchessia e carpire qualche notizia fresca dai clienti. Ho già espresso l’idea che per me il bar è come una biblioteca umana in miniatura, un po’ come il mercato, luogo cui sono affezionata. Tra una cosa e l’altra faccio tardi, riesco solo a dare un’occhiatina al fascicolo la Lettura allegato al CORRIERE DELLA SERA dove trovo a pag.38 pane per i miei denti, considerata la mia deformazione professionale di ex insegnante: Musica, educazione civica, cura del corpo…e teatro…ci sono arti che aiutano a vivere. E misurano la qualità di una democrazia. Mi basta il titolo per dire la mia, dopo pranzo leggerò per esteso l’articolo e il resto del giornale. Penso al mio percorso di studi, alle difficoltà di essere docente – e anche discente – oggi, a quanto sarebbe bello poter usufruire di una scuola stimolante, propositiva, aperta anche agli adulti pure di sabato e domenica, da poter visitare sempre, come i musei e le biblioteche. Così la gente che si accalca nei centri commerciali i giorni festivi potrebbe trascorrere più utilmente il tempo e tornerebbe a casa magari più contenta, con il portafoglio intatto. L’ignoranza è un deterrente della crescita intellettuale ma può tornare utile nelle alte sfere, per tenere docile la base, evitando contestazioni. Voglio sperare che gli errori fatti servano a un cambio di marcia, perché c’è un grande bisogno di sostegno e di recupero. Non solo degli alunni.

7 pensieri riguardo “Arti che aiutano a vivere”

  1. Soprattutto gli adulti che sprecano il loro tempo di domenica riempiendo i centri commerciali. È così bello uscire a fare 2 passi immersi nella natura ,ancor di più nei giorni festivi quando non abbiamo problemi di orario Almeno io la penso così !!! Ciao a tutti i lettori del blog!!!👋👋

    Piace a 1 persona

  2. L’ignoranza può essere utile a chi comanda a breve termine, poiché può impedire la crescita intellettuale delle persone sotto il loro controllo. Tuttavia, a lungo termine, l’ignoranza può portare a problemi come la disinformazione, la mancanza di innovazione e una mancanza di sviluppo.
    Quindi, non è consigliabile che un leader usi l’ignoranza come deterrente per la crescita intellettuale.
    I centri commerciali possono essere divertenti e interessanti, ma possono anche essere una perdita di tempo se usati in modo inappropriato.
    Ad esempio, gli adulti che sprecano il loro tempo di domenica nei centri commerciali potrebbero rimanere bloccati in una Routine Non Produttiva e non raggiungere i loro Obiettivi.
    Inoltre, un’eccessiva frequentazione dei centri commerciali può anche portare a spese eccessive. Di conseguenza, è importante che gli adulti usino il loro tempo in modo intelligente e responsabile.
    È vero, uno scambio di battute al bar può aiutare a comprendere le persone meglio. Uno scambio di battute può fornire informazioni sulla personalità di una persona, sui loro interessi e pensieri. Uno scambio di battute può anche aiutare a mettere a proprio agio le persone, rendendole più aperte e disposte a condividere i loro pensieri.
    Quindi, uno scambio di battute può essere utile per capire meglio un’altra persona. Alla fine ho visto che ognuno torna a casa sua e non riflette in quanto la volta successiva non cambia niente e rimane sospeso nel suo io.
    Sinceramente il bar non mi attira molto, capisco.
    Il bar può non essere almeno nel mio caso, un ambiente che attira tutti. Mi annoia molto, da quello che ho vissuto, il lamentarsi in continuazione dei partiti, della famiglia, degli amici e non c’è mai una visione contraria: l’unica cosa che ha una visione spontanea e riflessiva sono il calcio e le donne dove ognuno dice veramente la sua, almeno da parte degli uomini!!!
    Mi piaceva molto la Germania, dove ho vissuto ad Heidelberg per un periodo, ed uscivo al giovedì sera in quanto era la giornata libera delle donne: ero un ragazzo e lascio immaginare il piacere del ragazzo. Il bar che non esiste come lo vediamo noi, è un vero centro di divertimento condiviso.
    Solo su questo ci sarebbe d’approfondire la cultura delle varie nazioni !!!
    Può essere un posto rumoroso e affollato e può non essere un posto adatto per tutti. Per me non diventa un posto di socializzazione e di divertimento, ma per altri, da quello che vedo può essere il posto giusto. Capisco e rispetto la tua opinione.

    Piace a 1 persona

    1. Interessante quello che dici e anche la testimonianza del tuo passato in Germania. Per quanto mi riguarda, al bar cerco sempre un angolino dove non essere disturbata, per leggere il giornale in pace. Dopo, se capita cerco lo scambio di opinioni oppure due battute con la barista. Il modello superiore di bar è quello letterario, tipo quello che ho visitato con gli studente a Trieste, frequentato dagli scrittori di ieri e di oggi: beatu

      "Mi piace"

      1. beati loro! Sarebbe un sogno avere comodo un salotto letterario di tal genere… comunque a provare si trova la location giusta. Ciao e buon pomeriggio! 🌝

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: