Giornata storica

Un giorno di festa per persone perbene, così si è espressa la premier Giorgia Meloni commentando l’arresto di Matteo Messina Denaro, dopo trent’anni di latitanza e il sacrificio di tante persone, tra le quali il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Trent’anni fa, il 15 gennaio veniva arrestato Totò Riina (morto in carcere il 17.11.2017). Giornata storica oggi come allora. Il boss mafioso è stato arrestato in ospedale, a Palermo dove usufruiva di cure mediche sotto falso nome. Plauso alle forze dell’ordine e lunga vita alla legalità. Sento parlare di ‘carcere ostativo’ per chi appartiene a un’organizzazione mafiosa, di rieducazione, di percorso culturale…contrapposti a vittime, attentati, crudeltà varie messe in atto. La più efferata: aver fatto sciogliere il ragazzino Giuseppe Di Matteo nell’acido, dopo due anni di prigionia come ritorsione contro il padre collaboratore di giustizia. Figlio di boss mafioso, educato al crimine fin da bambino, Matteo Messina Denaro compie il primo omicidio a 18 anni; accusato di venti omicidi e delle stragi del ’93 è stato condannato all’ergastolo decine di volte. Soprannominato ‘Diabolik’, ricchissimo, una vita nel lusso e un’infinità di fiancheggiatori, improbabile che possa pentirsi. Forse il tumore al colon e la consapevolezza di avere ormai i giorni contati lo rende meno ‘diabolico’ e/o ha perso importanza per l’organizzazione mafiosa. Certo per lo Stato la sua cattura è tanto importante che la premier pensa di fare del 16 gennaio un giorno di festa, in ricordo delle innumerevoli vittime di mafia, alle quali va il mio pensiero. In camera ho il poster di Falcone e Borsellino, che mi emoziona ogni volta che lo vedo riproposto in televisione. Ma penso anche ai giovani della scorta, a Rita Atria, 17enne testimone di giustizia, suicidatasi dopo la strage di Via d’Amelio…alle tante forze dell’ordine che hanno sacrificato la vita. E a quelle che tuttora la rischiano per consentirci di godere del bene supremo della Libertà e della Giustizia in un Paese Civile.

6 pensieri riguardo “Giornata storica”

    1. … speriamo ne arrivino altri! Comunque il sasso nello stagno è stato lanciato: chissà che in superficie emerga dell’altro! Intanto complimentiamoci per questo successo. Grazie e buona serata!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: