Felicità secondo Tolstoj

Ho la fortuna di contare su buoni contatti, che mi trasmettono non solo immagini carine ma anche pensieri rigeneranti, come quello di Lev Tolstoj che si augurava Una vita tranquilla, appartata…un lavoro che si spera possa essere di una qualche utilità; e poi riposo, natura, libri, musica, amore per il prossimo. Questa l’idea di felicità del grande scrittore che condivido. Credo di essere in difetto per quanto riguarda l’amore per il prossimo, trattenuta anche dagli effetti collaterali della pandemia. Vedrò come metterci una pezza. Però per quanto riguarda riposo – natura – libri sono assolutamente d’accordo. Ad esempio ieri mi sono concessa una passeggiata di circa 5000 passi con mio figlio tra sentieri paesani pressoché da me inesplorati. Era un bel pomeriggio di sole, calzavo scarponi adeguati e indossavo un comodo giaccone che era quasi eccessivo per la temperatura mite. Durante il percorso tra strada asfaltata e viottoli ho avuto il piacere di ammirare dei bucaneve, una robusta pianta di mimosa appoggiata a un muretto e lungo un torrentello ho riconosciuto diverse calle di fosso, ora senza fiore che esibiranno con la bella stagione. La calla è una pianta che amo particolarmente, tanto che l’ho messa in copertina della mia prima raccolta di poesie Cocktail di Poesie, opera risalente al 2008. Volendo portare a casa un souvenir della passeggiata, ho messo in tasca con cautela dei fili di erba cipollina che mio figlio ha strappato di malavoglia su mia richiesta. Il suo pensiero è che ogni vegetale deve restare al suo posto… sì, però un ricordino mi consentirà di godere degli effetti collaterali dell’uscita, per me innovativa. I fiori rimangono la mia attrazione principale, ma confesso che anche l’udito si è affinato, prestando l’orecchio al canto di qualche uccellino. Potrebbe scapparci una poesia. Un diversivo a costo zero, benedetto dal grande Tolstoj che se ne intendeva.

4 pensieri riguardo “Felicità secondo Tolstoj”

  1. Cara Ada,passeggiare immersi tra la natura è uno stimolante naturale per tutti i sensi .Per la vista ,per le bellezze che ci circondano, per l’ udito per il canto degli uccellini, per il tatto raccogliendo i fiori di campo, per l’ odorato e i profumi del bosco e per il gusto assaporando le delizie raccolte.🤩🤩🤩

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: