Fine corsa

Davide Rebellin, 51 anni, ciclista professionista viene travolto da un camion mentre si allena in bici, poco prima di mezzogiorno, lungo la strada nel comune di Montebello Vicentino. L’uomo al volante del camion non si è fermato. Il fratello dello sfortunato ciclista, appresa la notizia dell’incidente stradale ha un presentimento, va sul luogo e lo riconosce. La bicicletta è un ammasso di rottami. A una manciata di giorni dall’incidente, l’autotrasportatore non è ancora stato rintracciato, ma la targa del mezzo tedesco sì e l’Europol è coinvolta nelle indagini. Colmo della beffa, il campione doveva accordarsi col sindaco del paese natale – lui viveva a Montecarlo con la moglie Francoise – per festeggiamenti in suo onore. Penso che la due ruote accartocciata sia una metafora della profonda ferita generata dalla morte improvvisa e violenta. Leggo che sono più di un centinaio i ciclisti morti sulle strade dall’inizio dell’anno. Che le nostre strade non siano sicure è un dato noto, cui si affianca la richiesta di dotare i mezzi pesanti di segnalatori delle ‘zone cieche’ che intuisco siano le più pericolose. Un genitore intervistato dichiara che mai farà praticare ciclismo a suo figlio, in controtendenza con i genitori dei giovani ciclisti che hanno gareggiato nei pressi di casa mia lo scorso luglio, con una insopportabile canicola. Durante le prove, sentivo i genitori incitare oltremodo i figli – dai sei ai quattordici anni – con una foga decisamente esagerata. Può darsi che in certi adulti scatti il meccanismo della proiezione sulla prole, di obiettivi propri non raggiunti, mentre l’attività agonistica dovrebbe favorire soltanto benessere fisico e mentale. Anche successo, quando ci sono le doti umane e sportive, come nel caso di Davide Rebellin, Un talento purissimo e cristallino, che si merita un’intera pagina di saluto sul quotidiano Il Gazzettino, cui mi unisco mestamente anch’io.

4 pensieri riguardo “Fine corsa”

  1. Povero campione ,ha trovato la morte nell’ ultima corsa della sua vita facendo lo sport che più amava e che tante soddisfazioni gli aveva dato.Addio !!!🙏🙏😔🙏

    "Mi piace"

  2. Devo dire che la bici è sempre stata un’immagine di attenzione.
    Da ragazzo, non potendola acquistare, andavo a corre con la bici ” a colori” così la chiamavano, di casa. La usavano tutti ed essendoci molti grandi ero costretto a rubarla e scappare. Andavo a fare le corse, finchè visto dal proprietario di una ditta di Castelfranco pensò di regalarmi una bici da corsa: avevo il mondo in mano.
    DA grande quando il lavoro mi portò a girare l’Europa, nel principio rimasi sorpreso nel notare che affianco di tutte le strade avevano la pista ciclabile, addirittura in Germania persino nelle strade di campagna: capii con rispetto il valore e apprezzo le capacità di questi popoli !!!
    Credo che se avessi necessità di cambiare paese andrei ad abitare in Germania.
    Sempre per lavoro ho vissuto un anno circa vicino a Stoccarda, inviato dalla mia ditta di Milano, chimica, che lavoravamo per Basf ” se non sbaglio”, di Ludwigshafen: Capivo cosa valeva per loro la persona ed eri valutato per quello che valevi no come in Italia se eri figlio dell’avvocato: Non sono più bravi di noi per il rapporto per il lavoro, ma sono onesti, rispettano gli altri e vogliono essere rispettati anche a costo del rischio: poi tutto funziona al meglio in qualsiasi ufficio sia privato che pubblico: per noi Italiani sembra un sogno !!!

    Piace a 1 persona

    1. Hai avuto in regalo la bici da ragazzo e hai vissuto in Paesi più rispettosi del nostro su ambiente e servizi. Adesso sto seguendo un programma su rete4 dove stanno parlando di ciclismo che miete da noi una persona ogni due giorni. Servono piste ciclabili e, soprattutto educazione! 😔

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: