Plenilunio

La Luna Piena del Raccolto o della Vendemmia sarà alta nel cielo nella notte di sabato 10 settembre 2022, cioè stanotte. È un argomento attraente che coincide con il plenilunio di settembre, considerato dai Giapponesi il più bello dell’anno. Per ammirarla nel suo splendore, è bene recarsi in un luogo buio e panoramico. Io me la gusto quando salgo in camera a chiudere i balconi: tonda e gialla, come un disco sul grammofono del cielo anima la notte. Tornando al nome della luna di settembre, è evidente che insieme all’uva ci sono anche gli ultimi frutti. A casa mia, l’uva fragola sotto la pergola fa concorrenza alle mele e alle melagrane. Mi vedo già alle prese con lo strudel e le centrifugate con i preziosi chicchi rubino (arilli). Con l’accorciarsi delle giornate, è più piacevole dedicarsi a qualche attività domestica (detto da me che sono quasi una frana, è tutto dire). Mi piace questo tempo di passaggio dall’estate all’autunno, che favorisce il relax e anticipa un tempo di bilanci. Nonostante l’estate lunghissima e torrida abbia compromesso molto il godimento dei piaceri estivi, da ottimista aspetto il riscatto dall’autunno in poi, stagione che si armonizza anche con quella dell’età avanzata che mi appartiene. Mi piace il tramonto e mi intriga l’idea del tramonto della vita, come un momento speciale di sintesi delle qualità umane. Forse vagheggio, ma sognare è un’attività che fa bene e non costa nulla. Tornando alla luna, mi capita di parlarci, memore del Canto notturno di un pastore errante dell’Asia di Giacomo Leopardi, grande poeta dal vissuto tormentato, come ha messo bene in evidenza il film il giovane favoloso, interpretato da Elio Germano. Rubo i versi al recanatese e le chiedo: “Che fai, tu luna in ciel? dimmi, che fai, silenziosa luna? Sorgi la sera e vai, contemplando i deserti…”. Troppo bella questa poesia che devo andare a recuperarla, per gustarmela tutta, dal primo all’ultimo verso. Buon plenilunio!

4 pensieri riguardo “Plenilunio”

  1. Questa sera mi cercherò un luogo buio per godermi la luna piena.Lo sai che in Corea festeggiano con due giorni di festa per festeggiare il raccolto dell’ anno,come da noi quando festeggiamo il ringraziamento. Oggi è una bella giornata e quindi stasera sarà una serata fantastica ,rischiarata dalla luna.Ciao💐💐💐

    Piace a 1 persona

  2. Voglio farti un complimento sul plenilunio della notte scorsa che hai scritto. Io non ricordavo questo evento ma uscendo in macchina con Germana per andare a godere una serata di ballo Argentino con tango e manifestazioni di varie sfumature legate alla meravigliosa capacità di bellezza musicale argentina, cosa abbiamo visto ???:
    Una palla dorata, come dice Germana, che catturava l’attenzione anche se non avevamo il preavviso dell’evento. Non abbiamo potuto rinunciare, godere in modo esaltante che condizionava la maestosità del momento e ci poneva come dei piccoli puntini rispetto a lei la Luna.
    Ci osservava lieta e dolce come una mamma. Quando si è accorta che la stavamo ammirando si è commossa tanto che ha cambiato colore e da dorata è diventata argentata

    Piace a 1 persona

    1. Luna complice, dunque! Sai gustare la Natura in tutte le sue espressioni: è un dono di natura che può diventare anche una cura, contro la solitudine, la tristezza…oppure un supporto alla poesia, la complicità eccetera. Bellissimo il tuo paragone “Ci osservava lieta e dolce come una mamma” (lo sai di essere poeta dentro). Adesso vado a pranzo da una collega che mette in tavola un piatto che non gusto da decenni: poenta e conicio! Ciao, buon pranzo! 👋

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: