Amici, fiori del mio giardino

Il 20 luglio si celebra la Giornata Mondiale dell’Amicizia – Dia del Amigo in Argentina e Uruguay) – Molto vissuta in India, Nepal, Bangladesh… con l’avvento dei social network, anche online. Ideatore è stato Enrique Ernesto Febbraro, professore di Filosofia e Storia che ha proposto in Argentina la data del 20 luglio come giorno dell’Amicizia, perché il 20 luglio 1969 era stato il giorno dello sbarco dell’uomo sulla Luna. “Quel giorno eravamo tutti in attesa della buona fortuna dei tre astronauti. Eravamo tutti amici suoi, e loro amici dell’universo”. Febbraro è stato anche il fondatore dell’Associazione Mondiale per la Comprensione. Che belle parole ‘Amicizia’ e ‘Comprensione’, si meritano da sole attenzione e plauso. Ognuno ha idea di cosa sia l’amicizia, anche se della parola ‘amico’ a mio dire si abusa, assegnandola con troppa disinvoltura a persone appena conosciute, con cui non si ha familiarità. Dotata di spirito felino, mi sono tenuta alla larga da leggerezze espressive e solo col tempo mi sono chiarita l’idea. L’amico, sia maschio che femmina, è qualcuno che ti considera nella tua interezza e ti dà una mano, non a cambiarti ma a sopportarti così come sei, secondo il pensiero espresso in un profilo, scritto in inglese che traduco: “Non sono perfetto, ma sono un’edizione limitata”. Per questa mia scelta prudenziale, ho avuto una sola amica in gioventù, che col tempo si è assuefatta; nel mentre però ho conosciuto frequentato e apprezzato persone che si muovono nell’ambito delle mie relazioni e condividono con me emozioni e progetti. Il cerchio amicale si è allargato e io mi sento sostenuta, incoraggiata e protetta. Non faccio nomi, ma lascio alla loro discrezione riconoscersi. A conti fatti, una decina di persone, in maggioranza donne, all’incirca coetanee, ma anche molto più giovani che coltivano come me la poesia, amano i gatti e la natura. Per rimanere nell’ambito amato dei fiori, per me l’amicizia è come un nutrimento a lenta cessione, che fa bene al corpo e soprattutto allo spirito. Perciò, cari amici lettori e non, oggi è la nostra giornata: vi ringrazio di essere i fiori del mio giardino interiore.

10 pensieri riguardo “Amici, fiori del mio giardino”

  1. Evviva l’ amicizia !!! Dopo l’ amore ,viene l’ amicizia e per me l’ amico non si deve mai tradire ,dobbiamo esserci quando l’ amico ha bisogno di noi ,anche solo per ascoltarlo.Avere un amico / a è un valore aggiunto e allora cara Ada,tu sei la mia prima amica in questo momento e spero ancora per moltissimi anni ,così da condividere il nostro vissuto .Ciao !!!💖💖💖

    Piace a 1 persona

  2. Mi sento fortunato di esserti amico, mi sento fortunato d’avere un’amica che non devo scartabellare per ritenerla speciale in quanto sento quello che scrivi una continua esaltazione al piacere della vita, che sai leggere le mie parole nonostante non siano simili alle tue, ma le approvi in quanto l’arte della relazione richiede, come TU c’è l’hai, maturazione e abilità emotive. Non sono d’accordo con la Signora Lucia Zanchetta che mette in primo piano l’Amore all’Amicizia, per me è il contrario. Le nostre ricchezze naturali si spengono ma la tua capacità intellettuale rimane. Ciao Ada

    Piace a 1 persona

    1. Ivano, penso come te che l’amicizia si meriti il primo posto. Non l’ho detto a Lucia per non contraddirla ma il tuo intervento mi consente di aggiustare: in alcune fasi della vita, predomina l’amore ma l’amicizia è più stabile e duratura, più affidabile. Ma anche con un riassestamento della scala dei valori, siamo sui gradini più alti perché siamo esseri senzienti e pensanti (a volte poco). Leggo volentieri ciò che scrivi, perché si sente che dietro c’è un cuore che pulsa! Grazie, buon pomeriggio! 🌺

      "Mi piace"

  3. Mi sento un fiore tra i fiori onorata di esserti amica, prima come fiore fresco, adesso tipo ortensia trattata,così da durare per sempre. Viva l’amicizia vera non invadente ma presente. Ciao Ada buon caldo 💐

    Piace a 1 persona

    1. Ottimo commento, brava! Mi piacciono le Ortensie, discrete, durature, cangianti nei colori. Ho girato il post a Nadia…non so se capirà. Comunque le ho chiesto di collocarsi lei dove crede… per me poco decorativa! In compenso mi ha risposto la dottoressa Bolzonella, dicendo che ho fatto bene a evitare quell’antibiotico che mi aveva deformato la faccia. Buona sera col fresco 👍

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: