2 febbraio 2022

Se un detto popolare su febbraio non mente, oggi, festa della Candelora, dovremmo essere fuori dall’inverno. Infatti è una bella giornata, c’è il sole e fuori si sta bene. Immagino che ieri in Sardegna fosse altrettanto e fosse temperatura anche più invitante per uscire. È quello che deve avere pensato la giovane mamma che a Cagliari spingeva il passeggino col figlio Daniele di 15 mesi ed è stata investita da uno scooter in prossimità delle strisce pedonali, con esito devastante: bimbo morto sul colpo. L’investitore, sulle prime fuggito, si è consegnato ai carabinieri, dicendo che non aveva visto la donna: accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso. Ogni giorno si registrano disgrazie sulle strade, ma che la vittima sia un bambino che appena sapeva camminare mi pare insopportabile. Non oso immaginare il trauma della madre che se lo è visto strappare dalla violenza della moto pirata e scaraventato a distanza col passeggino. Tra l’altro, il padre dello sfortunato piccolo è un vigile del fuoco nato in Russia, stabilitosi nell’isola con la famiglia: chissà quanti interventi di salvataggio avrà effettuato…e deve subire una perdita così assurda, non imputabile al brutto tempo che non c’era, né a un mancamento dell’autista del mezzo, o all’incuria della madre, ma alla velocità e all’imprudenza assoluta di chi sulla strada si comporta come un bisonte. Chissà che belle cose avrebbe fatto in vita il piccolo Daniele, quante soddisfazioni avrebbe dato ai genitori, che adesso lo piangeranno per sempre. Lo zio del bimbo dice: “Nessuno ci ridarà Daniele ma voglio giustizia”. Come dargli torto? Anche se abbiamo una legge che considera certi comportamenti al pari di omicidi, non mi sembra che la coscienza (ma sarebbe più appropriato parlare di incoscienza) di chi guida sia adeguata allo stare in strada, rispettando gli altri e le regole della circolazione. Forse le sanzioni sono troppo leggere, e di converso è troppo elevato l’indice di inciviltà. Pochi anche i controlli. Bisognerebbe partire da lontano. Contenta di sbagliarmi.

2 pensieri riguardo “2 febbraio 2022”

  1. Ogni giorno succedono incidenti stradali con delle vittime innocenti purtroppo !!! Vedi le 2 cugine morte 3 giorni fa’ per colpa di un ubriaco al volante ,una era mamma di 2 piccole bambine che per fortuna si sono salvate.Che tragedie e quante vite spezzate per colpa di gente incosciente !!!!😔😔😔😔

    Piace a 1 persona

    1. Già, una ecatombe evitabile con autocontrollo e rispetto della vita, propria e altrui…rimane una grande pena insieme con il timore di mettersi in macchina ed anche di uscire a piedi. Ma non possiamo neanche seppellirci da soli in casa! Ciao, buon tardo pomeriggio! 🌷

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: