Addio a Monica Vitti

Anche Monica Vitti se n’è andata. A novant’anni, di cui oltre quaranta dedicati al cinema dove ha dato il meglio delle interpretazioni, da quelle comiche a quelle drammatiche. L’ho apprezzata in diversi film, ma di lei ho bene impressa la voce roca, a mio dire sensuale e accattivante, “sgranata”. Musa di vari produttori cinematografici e partner di attori famosi, si era ritirata dalle scene molti anni fa, a causa di una malattia degenerativa. Ed è qui che si concentra il mio dire: un’attrice si cala nei panni di diverse persone e alla fine della vita non sa più chi è, costretta a cedere il testimone della sua identità a un male insidioso che non guarda in faccia a nessuno. Mi viene in mente il romanzo Uno nessuno centomila di Pirandello (1926), che ne sapeva qualcosa della malattia mentale, per via della moglie che ne era affetta, tanto che l’ha considerata nei suoi scritti. D’altronde l’argomento della malattia neurovegetativa è stato considerato anche da film piuttosto recenti come Still Alice, The Father, Ella e John che ho visto al Cineforum in paese prima della pandemia. Approfitto per dire che mi manca molto quell’appuntamento, che era un’occasione per riflettere, ma anche per piacevolmente incontrarsi e scambiare quattro chiacchiere. A Novella che egregiamente se ne occupava va il mio grato pensiero, permeato di nostalgia. Tornando alla regina della commedia italiana, che aveva accumulato numerosi e prestigiosi premi, singolare che la sua attitudine alla comunicazione – caratteristica di ogni attore – sia stata messa a tacere dall’ Alzaimer. Il che mi persuade che siamo tutti attori, più o meno consapevoli, nel palco della vita.

2 pensieri riguardo “Addio a Monica Vitti”

  1. Monica l’ ho sempre apprezzata soprattutto nei ruoli comici come nel film : Polvere di stelle ,accanto al mitico Sordi quando cantavano la canzoncina: ” ma non do vai se la banana non ce l’ hai ,bella hawaiana attaccate a sta’ banana…..” !!! E poi era nata nel 1931 come mio papa’ !!! Ciao Monica!!!👋👋👋👋

    Piace a 1 persona

    1. Lucia, scusa se rispondo in ritardo… La diretta del giuramento mi ha preso totalmente. Comunque anche il presidente uscente e rieletto ha ricordato l’istrionica Monica, che lascia un’impronta indelebile nella cinematografia. Peccato per la lunga malattia, durante la quale è stata sostenuta dal marito. Buona serata e seguito! 😴

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: