Ennio

Ho visto in anteprima Ennio, il film documentario di Giuseppe Tornatore, dedicato a Ennio Morricone. È una specie di biografia in musica che ripercorre la vita e le opere del compositore, dall’esordio fino al premio Oscar, con interviste, registrazioni, spezzoni tratti da alcuni film e filmati vari: due ore e 47 minuti emozionanti che consentono di rivedere opere del passato e apprezzare l’eccezionale bravura di Morricone. Curioso che da ragazzo pensasse di fare il medico, ma il padre trombettista lo avviò al conservatorio, dove Ennio capì quale sarebbe stata la sua strada. Autore di circa 500 colonne sonore, personalmente trovo esaltante quella composta per il film Mission (1986), eccezionale anche per la storia. Avere lavorato per il cinema, gli procurò critiche tanto che fu riabilitato tardi e non credeva avrebbe vinto l’Oscar. Commovente la cerimonia della consegna, dalle mani di Clint Eastwood – altro grande vecchio – quando Ennio dedica la statuetta alla moglie Maria, la sua prima critica e sostenitrice. Dalle testimonianze, egli scriveva musica in una specie di stato di grazia, come se la vedesse nella testa prima di trasferirla sul pentagramma, riuscendo a combinare nello stesso brano musica classica e moderna. Ovvio che fosse tenuto in gran conto da vari produttori, suscitando le invidie di qualcuno. Di temperamento tenero ma determinato, era al di sopra delle maldicenze. Lo si deduce anche dallo sguardo, mite e profondo. Perché lui è la voce narrante dell’opera e fa compagnia allo spettatore per buona parte del docufilm. Alla fine del quale si esce con l’impressione di essere stati in compagnia di una persona veramente geniale.

6 pensieri riguardo “Ennio”

  1. Che bella sintesi hai fatto Ada!! Avevo visto la presentazione a Che tempo che fa’ e subito mi sono detta : ” questo è un film da non perdere ” e da come lo descrivi ,le aspettative sono del tutto ripagate.Che genio però il maestro Morricone !!! Ciao e grazie .😘😘😘

    Piace a 1 persona

    1. Grazie, Lucia, magari lo rivedremo l’estate prossima al parco Parolini di Bassano. Mi è venuto il desiderio di comperare qualche CD del Maestro, da ascoltare mentre scrivo o medito. La sua musica è assolutamente penetrante, ti solleva da terra e ti ricarica! A dopo! 👋

      "Mi piace"

  2. …una persona che, indirettamente, ci ha accompagnato con la sua musica per cinquant’anni della nostra vita e che ora stimiamo di più, per aver fatto conoscere nel mondo il valore degli italiani!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: