Casa dolce casa…

Incredibile ciò che è capitato al signor Ennio, 86 anni, tornato a casa dopo una degenza in ospedale: non è riuscito ad entrarci perché qualcuno l’aveva occupata, cambiando il tamburo della porta durante la sua assenza. “L’incubo degli occupanti abusivi”, come titola un servizio, non è purtroppo una novità. Perpetrato a danno di una persona fragile per motivi di salute mi sembra un obbrobrio. La lucidità mentale di Ennio e la sua cultura lo hanno spinto a fare denuncia del fatto e a coinvolgere le telecamere, cosicché il clamore mediatico gli ha consentito di rientrare – dopo un mese causa i tempi del dissequestro – nel suo appartamento, totalmente vandalizzato, che mi pare l’aspetto più abominevole. “Non riconoscevo più casa mia, che rabbia!” ha dichiarato Ennio, che si è trovato nel pattume fotografie e cassette di amati film, essendo un cinefilo, uomo di cultura, viaggiatore. Alla grande pietà per questo anziano violato nella sua privacy si unisce il disgusto per un’azione di inaudita violenza, tra l’altro in odore di replica, secondo le spavalde affermazioni di chi si è macchiato del reato. Mi auguro che il clamore sollevato dall’episodio, garantisca la protezione doverosa alla vittima e allerti le forze dell’ordine in via preventiva. Una settimana fa ero entrata in ospedale e ho concentrato tutte le mie forze, per uscirne il più presto possibile: pensavo alle mie cose, ai miei animali, ai miei scritti come prolungamenti di me, che è stato bellissimo rivedere e ritoccare. Non so come avrei reagito, se fosse toccato a me. Solidarietà totale al signor Ennio che si è fatto tanti amici nell’emergenza e disapprovazione senza fine per l’inaudito atto vandalico.

4 pensieri riguardo “Casa dolce casa…”

  1. È un fatto inconcepibile anche x me, che uno lasci la propria casa per andare all’ ospedale e poi al ritorno si trovi la casa occupata da delle persone senza arte ne’ parte.Lo trovo assurdo e inumano ,ma come si fa’ ? E non è poi il primo caso,capita spesso nelle grandi città .Ciao Ada! Ci sentiamo !!

    Piace a 1 persona

    1. Giusto risentimento, la casa è intoccabile. Sempre, anche quando chi la abita è assente per altre ragioni. Disgustano certe situazioni…che parlarne serva almeno a evitare repliche. Ciao, grazie del contributo (e della videochiamata di ieri sera). Ti aspetto appena possibile, buona serata! 🏡

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: