Tramonto

Poco prima del tramonto, ieri sera il cielo mi ha regalato una visione spettacolare: il sole allungava i suoi raggi oltre una nube scura, quasi a voler offrire una stretta di mano. A me poi piacciono i contrasti e vedere combinate nuance chiare e scure è come ammirare un suggestivo dipinto creatosi da solo sulla volta celeste. Ho preso videocamera e l’ho immortalato, pensando che Martina ha colto nel segno, preferendo la stagione fredda che regala cieli straordinari. Stamattina alle sette, la temperatura registrata sotto il portico è di otto gradi. Senza contare che adesso le fioriture esterne sono al declino. Beh, cambio soggetto da immortalare e ci ricamo sopra, senza nessuna pretesa. Del resto la Natura è la grande maestra, offre sempre visioni e suggerisce riflessioni. Leonardo da Vinci docet! In poesia è protagonista quanto l’amore ed altrettanto in pittura. Tornando al crepuscolo, di cui ho già detto qualcosa in precedenti post, mi attrae l’enigma rappresentato dal buio, cioè dall’ignoto e siccome sono tendenzialmente curiosa, mi faccio un sacco di domande…che rimangono inevase. Mi torna in mente l’intensa poesia di Ungaretti intitolata LA MADRE (poesia composta nel 1930) dove l’autore immagina che la madre, morta, interceda a suo favore presso il Padreterno dopo che la morte avrà fatto cadere “il muro d’ombra” tra la terra e l’ignoto, e che quindi anche lui avrà lasciato la vita terrena. Per il poeta, l’oscurità non fa parte della morte, ma anzi è indispensabile per accedere alla nuova vita ultraterrena. Ne riporto l’inizio, perché merita: E il cuore quando d’un ultimo battito/avrà fatto cadere il muro d’ombra,/per condurmi, Madre, sino al Signore,/come una volta mi darai la mano. Una lirica che è anche una preghiera, che mi induce alla speranza in un aldilà sereno.

2 pensieri riguardo “Tramonto”

  1. Bellissima la poesia di Ungaretti, piena di pathos……la foto poi del tramonto è qualcosa di magnifico e questo ti fa’ amare ancora di più il creato e credere che la vita terrena non può finire e basta !! Ma qualcosa di più grande ci aspetterà dopo la morte ,meditate gente meditate!!!!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie Lucia, mi rincuori perché Adriana ci aveva visto pensieri funerei che non intendevo causare. Comunque anche Pia in privato ha apprezzato. Del resto è quello che mi sono sentita di dire, senza visioni catastrofiche. Anzi, mi soccorre il sonetto ALLA SERA del Foscolo che lascia intendere la morte come un porto di quiete. Non siamo tutti uguali…per fortuna, se no sai che noia!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: