Buon compleanno, Repubblica!

Ho assistito alla parte finale del tradizionale Concerto per i 75 anni della Repubblica, dal Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica. Mi sono estasiata, osservando danzare Alberto Bolle e Virna Toppi, impegnati in una “pas de deux”, su musica di Vivaldi: veramente ammirevole. Il capo dello stato Sergio Mattarella si è complimentato con i danzatori, augurandosi che inizi una nuova fase anche per l’arte e i teatri. Bolle stesso, nella breve intervista concessa, ha precisato che si esibiva per la prima volta nel corso dell’anno. Non ha mancato di ricordare Carla Fracci, recentemente scomparsa, sua maestra e compagna di danza. Per una decina di minuti, mi sono elevata da terra e ho immaginato di volteggiare anch’io, in un certo senso è avvenuto, anche se non fisicamente. Potere dell’arte in tutte le sue declinazioni, un cibo per l’anima di cui non siamo mai sazi. Trovo appropriato accompagnare feste e ricorrenze nazionali, con la bellezza della poesia, o della danza, o di qualsivoglia manifestazione artistica. Anche cinema e televisione possono offrire uno spettacolo all’altezza delle aspettative, incontrando i giovani su un terreno più abbordabile. Numerose sono le iniziative per celebrare questo significativo anniversario. Da valorizzare le testimonianze delle donne che per la prima volta votarono quel lontano 2 giugno 1946, come Dosolina che era fiera di raccontarlo alla nipote Ines. La Repubblica è nata anche grazie al loro contributo. Io mi affido alle parole di un presidente molto amato, Sandro Pertini che così si esprimeva, nel Messaggio di fine anno agli Italiani 1979: “Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi”.

4 pensieri riguardo “Buon compleanno, Repubblica!”

  1. Che presidente Pertini!!!! E che parole saggie ,anche perché lui la resistenza
    l’ aveva vissuta …….quindi sapeva quanto sangue fosse stato versato!!!!! I giovani però dovrebbero essere più coinvolti in questo tipo di cerimonie ,secondo il mio modesto parere…….Buona festa della repubblica a tutti i lettori del blog.😉😉😉😉

    "Mi piace"

    1. Grande, Lucia: esprimi sempre concetti condivisibili; si può sempre fare di più e meglio, trovando i testimoni del passato disposti a parlarne. A me, ad esempio non è capitato, forse perché le nonne erano distanti un centinaio di chilometri e i nonni non li ho conosciuti. Poi c’è anche il freno di chi non vuole ricordare, per non aprire ferite. Chiaro che la memoria va mantenuta, per andare avanti! Buon pomeriggio

      "Mi piace"

  2. Evviva la repubblica! Su questo non c’é dubbio, ma abbasso la pessima gestione dello stato che perdura ormai da moltissimi anni… Concordo con Lucia sull’importanza del coinvolgimento dei giovani in queste celebrazioni, ma devo aggiungere che se le cose continuano cosí, anche se i giovani partecippassero, non ci sarebbe gran differenza dato che, io stesso e praticamente tutti i miei amici, siamo dell’idea che per gli alti governanti siamo solo gente da sfruttare e far dannare per i loro comodi. Al giorno d’oggi, realmente parlando, cos’é che un giovane può fare nella e per la repubblica? Io non ci trovo altra risposta se non adeguarsi a tutto ciò che stabilisce chi é messo là senza capire nulla delle esigenze reali dei giorni nostri e anzi, in caso di rogne sono solo bravi a rimbalzarsi le responsabilità gli uni con gli altri e insabbiare o “dimenticare” tutte le faccende serie.
    Per cui, evviva la repubblica ma diretta da gente capace e che si interessi realmente della res pubblica e dei suoi membri!

    "Mi piace"

    1. Bravissimo, Manuel: hai detto fuori dei denti quello che pensano in molti, per non dire tutti!
      La Repubblica è un’ottima forma di governo, però gestita malamente: vero che è “giovane”, ma si dovrebbero almeno evitare gli errori commessi nel passato. Bene ha fatto Mattarella a rivolgersi ai giovani per un cambio di registro e a sottolineare l’importanza delle donne, ancora poco considerate. Io ti vedrei bene impegnato in ambito sociale… facci un pensierino. Grazie per il contributo e arrivederci!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: