Ciao, Febbraio!

È noto il proverbio sul mese più corto dell’anno, che spero venga smentito dai fatti. Intanto Febbraio inizia col sole e temperatura quasi gradevole. Da oggi siamo in zona gialla, colore vitaminico per eccellenza, il mio preferito insieme con il celeste. Come di consueto, vado al mercato nel paese vicino, dove il banco dei fiori è un’esplosione di variegate Primule; ne compero una rossa e una gialla, insieme con dei Giacinti, perché ho bisogno di profumo e di colori. Non so come sarà domani, giorno della Candelora, ma oggi va bene così com’è. Tra un mese, atmosfericamente saremo in primavera e trovo questo dato incoraggiante, se sommato all’aumento delle vaccinazioni anti covid e al calo della pandemia. Convinta che siamo in moltissimi in attesa di tempi nuovi, provo a sintetizzare a mente il contenuto dell’articolo della dottoressa Graziottin letto sul Gazzettino, al bar finalmente riaperto. La sua rubrica si intitola Passioni e Solitudini, oggi destinata proprio alla solitudine, di cui individua tre tipi: oggettiva, emotiva e ambientale. Suppongo che la più pesante sia quella emotiva, che può colpire anche chi sta in mezzo alla folla (se interessa il tema, meglio andare a rileggersi l’articolo, perché potrei riferire per errore). Comunque la dottoressa elargisce anche dei suggerimenti per rimediare eventualmente al problema. Ho registrato attività fisica ed esercizio mentale. Beh, anche andare al mercato e passeggiare tra le bancarelle è piacevole per il corpo e lo spirito. Con la lettura del quotidiano nutro la mente. La prima parte della giornata è servita. Domani è un altro giorno.

8 pensieri riguardo “Ciao, Febbraio!”

  1. Cara Ada, il tema della solitudine specie in questo periodo di restrizioni è attuale più che mai ,e lo è stato ancor di più l’ anno scorso .Molte persone si sono ammalate perché isolate da scuola, dal lavoro e dagli affetti ,hanno sofferto di solitudine,perché secondo me non hanno cercato vari stimoli per sopperire a questo .Stimoli nella lettura ,nell’ ambiente ,nella natura , nella compagnia degli animali domestici, nel condividere qualche interesse con i propri familiari e nella ricerca di noi stessi .Questa è la mia modesta riflessione,dobbiamo trovare gli stimoli per reagire e godere di ogni momento che la vita ci offre ,pensando che prima o poi tutto questo finirà ,sperando poi di essere delle persone migliori…….

    Piace a 1 persona

    1. Bellissimo il tuo commento, Lucia, pieno di saggezza e di concretezza nell’accennare agli stimoli utili per il riscatto dalla noia e dalla solitudine. La dottoressa Graziottin approverebbe, ne sono certa. Resta però che tra dire e il fare… c’è di mezzo il mare! Noi siamo piuttosto fortunate perché sappiamo dove ricaricarci. Stasera su Iris danno il film Steve Jobs che raccomandava di essere curiosi e affamati di sapere: lo guarderò e cercherò di fare tesoro della sua filosofia. Grazie del prezioso contributo, buona serata. A domani! 💛

      Piace a 1 persona

  2. 2 Febbraio, Madonna della Candelora.
    Il 2 febbraio la Chiesa celebra la festa della Purificazione o della presentazione del Signore al Tempio. La tradizione si rifà al passo del Vangelo in cui si narra che la Vergine e S. Giuseppe si recarono al Tempio per presentare Gesù al sacerdote Simeone.
    Per ricordare l’evento nel 492 fu istituita da Papa Gelasio I° la festa della Madonna della Candelora, (la fiamma della candela è simbolo di purificazione) dando così inizio alla tradizione di benedire le candele per poi custodirle in casa.
    Candelora in dialetto trevigiano si dice “çeriola” da çera che è appunto la candela benedetta sottile e lunga che viene consegnata ai fedeli durante la liturgia per poi essere conservata in casa da un anno all’altro e usata ritualmente in varie occasioni di difficoltà o pericolo, come il parto, la morte, la minaccia di maltempo ecc..
    Così le “çeriole”, candele benedette, come altri simboli religiosi, ad esempio l’olivo benedetto della festa delle Palme, entrano a far parte della credenza religiosa, mescolando il sacro e il magico nelle celebrazioni popolari.
    Proverbio del mese: “Ala Candelora dell’inverno semo fora, ma se piove e tira vento dell’inverno semo dentro.”

    Piace a 2 people

  3. Che bel ripasso della festa della Madonna della Candelora!
    La giornata di oggi qui a Moriago è stata contraddistinta dal sole, anche se a volte giocava a nascondino, quindi sono propensa a pensare che dell’inverno semo quasi fora!

    Piace a 1 persona

    1. Martina, la penso come te: l’inverno sta per fare armi e bagagli… speriamo si porti via tutto il brutto di questi ultimi dieci mesi. La primavera ci troverà a braccia aperte! Buonanotte, a domani 😊

      "Mi piace"

  4. La solitudine é una brutta bestia. Concordo con tutti… Bisogna darsi una mossa e via, credo sia l’unica soluzione. Mi fa un po’ tristezza che quaest’anno i 2003 (i neo diciottenni) qua di Romano non possano fare l’assalto al palo della cuccagna… La Candelora é pratono qua dove abito e ogni anno fanno una sagra bella grande: un ritrovo bello e ricco di persone, soprattutto per il fatto che é una delle piche sagre invernali della zona. L’anno scorso si é riusciti a farla a pelo. L’unica nota positiva? Quest’anno niente musica di sottofondo mentre si prende sonno (da dove abito sembra di avere l’impianto acceso in cucina) che comunque mi dispiace un po’…

    Piace a 1 persona

  5. Caro Manuel, senza cuccagna della Candelora apprezzerai la musica del silenzio che per i nervi è un bel sollievo! Temo che le sagre, di questi tempi… abbiano fatto il loro tempo! (scusa il bisticcio di parole) e i neo diciottenni si troveranno altri modi di festeggiare! Non resta che dare fondo alle risorse e combattere per vincere questa battaglia. Grazie per il contributo e buonanotte! 😄

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: