LACCI… d’amore

Ieri pomeriggio ho visto il film LACCI, appena uscito, una storia di amore tradito. Quasi banale nell’argomento di base, molto intrigante nel trattare le complicazioni psicologiche che si allargano a tutti i componenti della famiglia, per decenni. In questo senso eccessivo, a mio dire, perché soluzioni diverse, tipo separazione, avrebbero impedito il radicarsi di frustrazioni e delusioni. Azzeccato il titolo e bravissimi gli interpreti, gatto compreso che nella storia ha una sua funzione equilibratrice. Personalmente sono uscita dallo spettacolo con la convinzione che sia preferibile la solitudine a convivenze traumatiche. Detta in altri termini, se l’amore finisce meglio girare pagina e non ostinarsi a tenere in piedi un legame che diventa laccio costrittivo anche per i figli. Per fortuna conosco coppie separate che hanno superato il trauma della rottura con dignità e desiderio di ricostruire legami-lacci importanti. Certo il film non incoraggia in questo senso. Ma può essere un buon deterrente a riflettere bene su… dove ti porta il cuore! Ho cercato nella simbologia dei fiori, quello che rappresenta il tradimento: pianta di Giuda, calendula, sambuco. Non avendo a disposizione foto di riferimento, propongo l’osmanto che ho in giardino, i cui fiorellini bianchi assomigliano a quelli del sambuco. Naturalmente con il beneficio di inventario. E buone relazioni a tutti!

1 commento su “LACCI… d’amore”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: