Anniversario di Laurea

Oggi parlo di un fatto che mi riguarda. Qualcuno potrà trovare che sia poco modesta, ma visto che non scrivo su commissione me lo permetto. Si tratta dell’esame di laurea che sostenni il 30 novembre 1976 a Padova, dove mi laureai in Lettere. Avevo 23 anni, indossavo un completino di velluto celeste,j ero piena di aspettative e di progetti. Siccome lavoravo da un paio di mesi come Applicata di segreteria in una scuola media, ritardai il mio ingresso in aula come insegnante, ma in compenso imparai a scrivere a macchina, cosa che mi serve tuttora per i miei post, sebbene digiti ora sulla tastiera del tablet. Tornando a quel fatidico giorno, ricordo con simpatia che vennero ad assistere al colloquio Marisa e Padre Pellegrino dei Padri Cavanis, sulla cui storia avevo elaborato la mia tesi. Un’amica mi aveva prestato il registratore, per fermare l’evento che in realtà un poco mi deluse (107/110), perché aspettavo che la mia ricerca storica fosse più apprezzata. Un segno che non era il mio ambito, anche se successivamente feci un estratto della tesi che Milena vendette bene nel suo negozio in piazza a Possagno, annotando il nome di chi aveva comprato il volumetto. Un ricordo che accarezzo ancora, dopo 46 anni, insieme con la prima pianta di fiori ricevuta per l’occasione: una azalea rosa. Ma il dono più gradito è stata la coppa regalatami da mio padre Arcangelo, che conservo tuttora in studio, difronte al diploma di Laurea, parallelo a quello di Ostetrica di mia madre, inframezzati dagli Attestati di Musica in chitarra e fisarmonica di mio figlio. Approfitto per dire che il giorno di Laurea e quello della nascita di Saul – l’8.08.88 – sono le due date che fanno da binario al mio percorso umano e professionale, attorno alle quali ho costruito le mie relazioni. Oggigiorno si dà più importanza alla competenza piuttosto che al titolo di studio, e mi pare corretto. Però la competenza si consegue sul campo, dove si accede tramite titolo di studio, almeno riguardo certe professioni. Personalmente sono contenta del percorso fatto, soprattutto adesso che sono in pensione e posso dedicarmi alla scrittura, mio diletto. Sto ‘collezionando’ le opere finora date alle stampe/editate, reperibili su Amazon, tramite titolo, come da locandina. Oppure cercando sul blog alla voce Il mio negozietto. Buona lettura a chi vorrà conoscerle e magari inviarmi un parere. Grazie! 🌝

4 pensieri riguardo “Anniversario di Laurea”

  1. Cara Ada, giusto che tu ricordi questa data assieme a quella di Saul,per te sono due capitoli della tua vita molto importanti.Una per la tua carriera lavorativa e l’ altra per quella personale.Di strada ne hai fatta tanta ,con tante soddisfazioni come insegnante e maestra di vita per i tuoi alunni .Puoi essere orgogliosa per questo e pure per il tuo amato figliolo che come la maggior parte dei figli non danno molta soddisfazione a noi genitori ,però sotto ,sotto ci vogliono bene.Ciao , con affetto e stima.💖💖💖

    "Mi piace"

  2. E’ molto emozionante leggere quello che hai descritto, certo che nel momento che l’hai vissuto è stato straordinario per Te ! Devo dire che ti invidio un pò, ho sempre desiderato continuare gli studi, ed invece per questo mio desiderio sono stato mandato via da casa.
    Ho vissuto la laurea triennale di mia nipote in Ingegneria Industriale Biomedica, veramente mi ha provocato eccitazione e tensione, adesso ha ancora due anni per la laurea specialistica e poi secondo lei altri anni in ospedale.
    E’ un grande sogno che porta a uno sviluppo di se stessi che hai miei tempi era impossibile sia per la mancanza dei genitori di capire e visionare sia per dove sono nato circondato solo da una motivazione che esaltava la natura iniziando dal fisico e la facoltà che mi dava nella coltivazione, cosa che è rimasta nell’attività di mio fratello il più giovane.
    L’importante è essere felici, ma se rinasco voglio studiare più lingue possibili e fare il pilota; Spero che chi mi rimette in questo mondo non lo dimentichi…

    "Mi piace"

    1. Ok, futuro pilota ed esperto in lingue! Intanto goditi i successi di tua nipote e completa la tua cultura con i mezzi a disposizione. La tua semina è stata comunque abbondante, io avrei dato di più come giornalista, ma va bene così. Non rimpiango la scuola e meno male che sono uscita prima della pandemia…le mie colleghe sono prese per i capelli, tra alunni svogliati e genitori distratti. Incrociamo le dita e guardiamo il bicchiere mezzo pieno! Grazie, ciao! 🥂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: