Beato Giovanni Paolo I

Albino Luciani, Giovanni Paolo I, il papa ‘breve’ rimasto sul soglio pontificio per soli 33 giorni, oggi è stato proclamato Beato. Veneto di Agordo, è morto per un infarto il 28.09.1978 e la morte improvvisa ha generato la leggenda che fosse stato avvelenato. Quando era Patriarca di Venezia era in cura da un cardiologo per scompensi cardiaci. Giustamente soprannominato “Il Papa del Sorriso”: in questo atteggiamento di accoglienza lo propongono video e foto. Mi era simpatico proprio per la sua bonomia e il clima rilassato che sapeva creare, distante dai protocolli. Facile ritenere che a qualcuno non fosse gradito, come succede all’attuale pontefice Bergoglio, che nello spirito gli assomiglia parecchio. Da laica quale mi ritengo, non sono la più titolata per parlare del rappresentante di Dio in terra, però qualcosa ho studiato riguardo la storia della chiesa, anzi sostenni pure diversi esami durante il corso universitario di Lettere e Filosofia. Una storia complessa e a volte compromettente, quando sul soglio pontificio furono sistemati personaggi di spessore politico e non religioso. Ma torno ad Albino Luciani, nato in un paesello in provincia di Belluno, a Forno di Canale d’Agordo, il 17.10.1912, in una famiglia poverissima. A soli 10 anni è in seminario. Nel 1935 diventa sacerdote, mentre nel dicembre 1958 è vescovo di Vittorio Veneto, e dieci anni dopo Patriarca di Venezia. Cardinale nel 1973, viene nominato Papa, con il nome di Giovanni Paolo I, il 26 agosto 1978, dopo un conclave di sole 26 ore. Beh, la carriera parla da sola: “Dalle stalle alle stelle”, locuzione espressiva senza ombra di negatività riguardo le umili origini. Anzi, la scalata verso il cielo è partita da una buona base! Presenti alla cerimonia, tra i migliaia di fedeli in Piazza San Pietro sotto la pioggia, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia. Il nuovo Beato veglierà su di noi, sulla nostra regione…e sulle anime tutte!

6 pensieri riguardo “Beato Giovanni Paolo I”

  1. Il papa del sorriso che aveva preso il nome dai suoi successori : Giovanni da Giovanni xx3 e Paolo da Paolo sesto .Un figlio dell’agordino che ha reso orgogliosa la sua terra natale !! Evviva Papa Luciani ,veglia su di noi e con noi rimani sempre.Amen🙏🙏🙏🙏

    Piace a 1 persona

    1. Grazie Lucia, il tuo commento mi tira su…mentre un audio ricevuto sull’argomento immagina da chi…mi tira giù! Come siamo diversi su questa terra, ma ovviamente stiamo meglio con chi ci assomiglia. Quando vuoi/puoi chiamami che ti chiarisco. Buon seguito di giornata 🌻

      Piace a 1 persona

  2. Ieri sono andato a messa. Con la mia classe ci siamo ritrovati per un pasto tutti insieme, è stata una cosa bellissima e prima del pasto mi avevano avvisato che mi aspettavano in chiesa. Era molto che non andavo in chiesa e in particolare nella chiesa di Cavasagra che ho frequentata 10 anni come chierichetto. Devo dire che a parte il ritorno mentale alla mia gioventù, sono rimasto sorpreso in quanto la chiesa era piena di fedeli e alla comunione moltissimi si sono portati ad mangiare l’agnello di dio. E’ indubbio che la fede porta a legarci al pensiero dell’esistenza, è una cosa che l’uomo si è sempre portato dietro, senza trovare una soluzione concreta e allora ha bisogno di immaginare l’impossibile, ma la nostra mente non è capace di concepire tantissime cose come guardare il cielo e vederlo per quello che è veramente !!! E’ chiaro però che per quanto grande possiamo pensare l’aspetto che ci viene naturale è che ci deve essere qualcosa di grandissimo talmente grande che nn riusciamo a trasformare in un concetto reale. Non riusciamo a trovare una sicurezza che ci porta la necessità di sentirci parte di qualcuno al di sopra di noi, Siamo figli delle stelle !!! La scienza ci dice come funziona il nostro corpo, come siamo fatti e che cosa ci permette di sopravvivere e anche se ci sono molti dubbi siamo certi che ci siamo per effetto dell’evoluzione, cosa che continua a trasformarci con i nostri geni che anno un impatto nel nostro cervello e nel nostro corpo. So che ogni cosa di questo mondo ha una causa, pertanto anche noi siamo effetto di una causa, auguro una vita più completa per le persone che credono e soprattutto per i preti e le suore che donano la loro a un dio che non conoscono e secondo la chiesa fa miracoli, faccio gli auguri a questo essere umano dal punto di vista fisico, spirituale, fisiologico e religioso

    Piace a 1 persona

    1. Buoni gli auguri in fondo al commento, a cui mi associo. Bello ricordare che “siamo figli delle stelle”, anche se il concetto non è trasparente. Convengo che siamo parte di un Tutto, come dico in chiusura di una mia poesia intitolata Empatia. Giusto stamattina leggevo una pagina del Corriere dove l’autore dell’articolo – che tiene una rubrica il lunedì – sostiene che siamo troppo concentrati su ieri o domani, mentre lasciamo sfuggire l’oggi! A proposito di Albino Luciani, il papà del sorriso, sorridere è uno dei cinque consigli per vivere meglio il momento presente (insieme a sonno, alimentazione, attività fisica…sul quinto potrei sbagliare ma mi pare includa tornare ad abbracciare). Bello immaginarti chierichetto ed anche il tuffo nel passato, che può aggiungere qualcosa di emozionante all’inquieto presente. Ciao, vado a scrivere il post di oggi che sono in ritardo…👋

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: