Lo sfruttamento frutta

Oggi scrivo su un fatto increscioso, che però è seguito da giusto sdegno e mobilitazione. Mi riferisco a quanto successo a Soverato, in Calabria dove Beauty, una 25enne nigeriana chiede di essere pagata come lavapiatti, secondo quanto promesso (e non mantenuto) nel ristorante di uno stabilimento balneare e per risposta viene insultata e aggredita dal titolare. La ragazza, madre di una bimba piccola, ha ripreso col cellulare il diverbio e ha presentato formale denuncia ai carabinieri. “Non me ne vado di qui finché non mi dà i miei soldi”, che dovevano essere circa € 600, di cui ne aveva preso solo 200. Ci risiamo, la piaga dello sfruttamento…frutta ancora! Ma stavolta ha trovato la risposta in una giovane donna coraggiosa, non disposta a fare da ‘schiava’. Una brutta pagina di cronaca per la Calabria, una notizia ripresa dalle testate nazionali. Per tivù leggo un cartello molto esplicito, riguardo al caso, approntato da un movimento costituitosi per sensibilizzare sulla piaga dello sfruttamento: “Cercasi schiavo” sono le due parole che dovrebbero martellare le coscienze. Penso ai tanti casi successi negli anni passati, con protagonisti i raccoglitori di pomodori sottopagati e a chi è morto di stenti sul campo o quasi, manodopera dei caporali. Fenomeno vergognoso, non estraneo al Nord dove risulta mascherato, ma la sostanza è medesima. Sento che nel mondo della ristorazione manca personale…ma fino a poco tempo fa mi risulta che venisse offerta l’elemosina di cinque euro l’ora a potenziali interessati, molti dei quali giovani. Immagino che l’altra campana strombazzerebbe che i giovani sono poco disposti al sacrificio, vogliono orari combinabili con il diritto a divertirsi, sono poco affidabili. Non conosco a fondo il settore. Ma sono solidale con chi coraggiosamente si indigna e non accetta proposte di sudditanza. Perciò auguro a Beauty…un futuro di riscatto e di bellezza, come suggerisce il suo bel nome (che in inglese significa appunto bellezza).

12 pensieri riguardo “Lo sfruttamento frutta”

  1. Il caso della ragazza picchiata e insultata perché voleva i suoi soldi ,l’ ho sentito stamane dalle notizie radio……Si è ribellata e ha fatto quel che doveva fare,così deve essere per le persone che vengono ancora sfruttate e malpagate.Denunciare questi sorprusi per far sì che questa piaga finisca al più presto.Brava Beauty!!!!👏👏👏👏

    Piace a 1 persona

    1. Sono d’accordo: quando bisogna reagire, si fa! Se no si crea il precedente che diventa un’abitudine e c’è chi si gratta le mani. Totalmente solidale con Beauty, che ha agito anche a nome di tutti quelli che non osano protestare. Buon riposino, più tardi ti aggiorno sui miei giri mattutini… 🖐️

      "Mi piace"

  2. Auguro alla Signora di Soverato che possa avere quanto le spetta, che possa trovare un lavoro giusto. Non capisco come sia riuscita a riprendere il diverbio, di cui era attore, con il cellulare.

    Piace a 1 persona

    1. Forse era stata istruita, comunque si è servita di quello che poteva produrre…e ha fatto bene. Quando ci vuole, ci vuole! Buon pomeriggio, cara Martina: siamo in attesa che torni il fresco! Saluti e Salute! ☀️

      "Mi piace"

  3. ” Non conosco a fondo il settore ” è la frase che mi preoccupa: In effetti capisco che sia a Te e Le Signore che hanno letta la tua riflessione siate lontane dal rapporto che esiste tra lavoratori, intendo tutti e Organizzazioni che li sfruttano. Non intendo tra Imprenditori e dipendenti ma tra Cooperative, quasi tutte di sinistra; aziende del sud con attività nel nord; manodopera dei caporali sia al sud che al nord !!! E’ una storia lunga che purtroppo parte dalla gestione che il nostro governo concede !!! Mi viene in mente, Ada, il pensiero che hai scritto sulla tua assenza nel capire la politica e come ex insegnante penso quanto triste sia pensare che la scuola non porti nelle classi questa importante materia per il bene di tutti. Si pensa che sia assurdo, invece è proprio così, ma si deve ancora andare più in profondo con l’uccisione di molti magistrati per la libertà e la giustizia !!! Già dietro a tutto questo, da me vissuto in prima persona, ci sono le mafie e il terrorismo Italiano sempre presente. Il reclutamento e organizzazione della mano d’opera, non solo agricola, attraverso intermediari che assumono, per conto di un imprenditore e percependo una tangente, operai giornalieri pagati pochissimo anche 2 euro ora, il bello è che lo sappiamo tutti compreso chi li deve difendere, Polizia, Carabinieri, Finanza e Politici . Non è finito anzi è solo la cima dell’aisberg, provate a chiedere le o i dipendenti delle cooperative dalle pulizie, gestione bambini o anziani ecc. gestiti dai comuni dalle regioni dagli ospedali come sono messi !!! E che quì siamo al nord, fate una ricerca al sud !!!
    Tu Ada sei stata una dipendente pubblica, settore privilegiato, ma io dopo una vita di lavoro per conto mio ho lavorato gli ultimi anni per l’ospedale di Treviso, all’inizio con una ditta privata, dove si dava ma si veniva ricambiati, poi da privato a cooperativa ( che legalmente non si poteva ) Con un cambiamento da terzo mondo.
    L’Italia è fondata sul diritto al lavoro, così dice la Costituzione ma non descrive come e per favore lasciamo perdere i sindacati che sono per lo più venduti e per fortuna sempre la costituzione dice che tutela tutti i lavoratori, mi fa piangere…

    Piace a 1 persona

    1. Già, dici bene: c’è proprio da piangere! Vorrei che tu fossi esagerato…sarebbe un sollievo dire che la tua disamina è fatta per eccesso. Non ho le argomentazioni giuste da proporre, sono nata qui e non ho l’età per espatriare… c’è mio figlio che ci pensa. Però non vedo paradisi nemmeno oltre confine. Mi affido alla speranza di poter assistere almeno a qualche aggiustamento, confidando nel colpo di scena positivo. Comunque complimenti per la tua audacia espressiva, che ti riserverà qualche denigratore. Stai bene, ciao! 🖐️

      "Mi piace"

  4. Riflessione a voce alta
    dal 1981 al circa 2020 il debito pubblico è di 2500 Miliardi. Cioè 41,5 mila euro a testa più o meno.
    Oggi se andate a vedere abbiamo pagati tanti interessi come il debito pubblico !!!
    Quando nel duemila siamo entrati nell’euro abbiamo pagato più interessi che debito pubblico, e sentire i politici sono più di vent’anni che ci prendono in giro.
    Surplus primario Italiano : E’ la differenza tra le tasse e le spese : si fa surplus se le tasse sono di più che la spesa pubblica, si fa deficit se le tasse sono minori della spesa pubblica !!!
    Dal duemila al 2020 non è vero quello che ci raccontano noi abbiamo sempre fatto surplus che si chiamano saldi settoriali . Cosa sono è il pil dello stato fatto da lavoro per l’estro estero, pubblico e privato, lasciamo l’estero : Allora se fa surplus lo stato vuol dire che l’altro fa debito: ma allora se lo stato fa surplus sono le famiglie che fanno debito. Stiamo impoverendo le famiglie per fare lo surplus primario cosa vuol dire che noi paghiamo gli ospedali le spese statali : hanno tagliato gli ospedali mi sembra 170 ultimamente, i medici i servizi per : Per dare soldi alle banche le banche di draghi bravissimo direttore generale del tesoro. Ma non le provincie e nemmeno i dipendenti pubblici gli servono per avere i voti. Pazzesco Pazzesco stiamo facendo la fine del Venezuela bisogna aiutare l’impresa ci vuole il nostro denaro la ex Lira, sovranità monetaria, cambiare sistema fiscale, e portare i giovani, prima che arrivino dall’Africa a fare delle imprese per conto proprio

    Piace a 1 persona

    1. Questo quadro non mi stupisce ma mi intristisce. Mi impongo di essere ottimista, nonostante le premesse, annessi e connessi… però non so se… cambierò partito: anzi, è probabile che non vada a votare il 25 settembre. Ho anche un’ottima scusa: pranzo coi miei compagni di liceo, per festeggiare il 50esimo della Maturità! Chissà se tutti i politici l’hanno conseguita – e soprattutto raggiunta – la Maturità! Finché c’è vita c’è speranza… speriamo di restare vivi e assistere al cambiamento. Ciao, buon fresco lassù dove immagino tu sia arrivato! 🖐️

      "Mi piace"

      1. O Si Si Si è meraviglioso questo posto…. Non avrei mai immaginato ! La montagna mi è sempre piaciuta e ne ho visitata molta nel nostro veneto ma qua è un mondo a parte. Tutto l’insieme Dalle montagne, ai paesaggi, alle strutture costruite per la maggioranza tutte con la roccia , per esempio dove abitiamo, mi sembra la casa dei Flinstone, risalgono al 1500, ai torrenti che si interrompono in laghetti dove la gente a 1500 m. d’altezza fanno il bagno e poi sparisce il ruscello presentandosi più in basso. Veramente una delizia !!! Questa mattina ci siamo svegliati alle 10:00 si riposa alla grande, aria fresca, silenzio, con la civetta che ci tiene compagnia, non credo che dimenticherò questi momenti………
        Per favore e te lo ripeto Per Favore non buttare la sola possibilità che abbiamo noi popolo per intervenire con questa politica ammalata !!! Non rinunciare a votare, non diamola vinta a questa gente che ci vuole solo sfruttare, e diglielo a tutti i tuoi amici… C’è la Meloni se non sai a chi votare…. !!!!

        "Mi piace"

  5. Meno male che ti sei ritagliato un angolo di paradiso, dove regna il silenzio… ammansito dal verso della civetta! Beato te, grazie della tua distensiva testimonianza. Tranquillo, anche se malvolentieri andrò a votare…e la Meloni non mi dispiace! Buon soggiorno lassù, tra acque fresche e verde intenso! Ricaricati per bene! Ciao! 👍

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: