Anniversario

Oggi, 25 luglio, avrebbe compiuto gli anni Gianna, coetanea e collega insegnante di Lettere, prematuramente scomparsa, un paio di mesi prima della pensione, otto anni fa. Sabato 3 maggio 2014 avremmo dovuto uscire con le rispettive classi terze per un visita di istruzione sul monte Grappa, organizzata da lei nei minimi dettagli, che avvenne: senza di lei, colta d’infarto la sera prima. Non una morte in servizio, ma quasi. Non l’ho dimenticata, perché lei era una persona speciale, di quelle che lasciano il segno. Risento ancora la sua risata liberatoria e la voce argentina, come l’acqua zampillante nei pressi del supermercato a Cavaso dove talvolta ci incontravamo, completando discorsi avviati a scuola o progettando attività da avviare a scuola: cinema, teatro, lettura, giochi di parole…tutto era un’occasione per rendere attrattiva la lezione. Praticamente nata per la scuola, e i suoi studenti lo confermano, specie i primi, quelli che ora viaggiano verso i cinquant’anni. Non l’ho conosciuta a fondo, ma ho apprezzato le sue qualità umane e professionali che si espandevano in parrocchia. Tra i miei “gingilli” scolastici ho rinvenuto un sottile cuore di legno, provabile dono di Gianna, con impresse queste parole: “Un vero amico non si riconosce dalla felicità che provi quando stai con lui, ma dal vuoto che lascia quando se ne va”. Siamo in molti a sentirne la mancanza. Personalmente mi manca quello che avremmo potuto fare insieme: volontariato, dove lei era una punta di diamante, gustare insieme un concerto e un buon film, anche soltanto scambiare quattro chiacchiere davanti a un gelato dove si scioglievano problemi privati e di scuola. In questo lungo periodo di pandemia, aggravato dalla guerra e tensioni varie, mi chiedo come Gianna avrebbe reagito. Provo a intuirne la risposta, ma potrei sbagliare. Comunque pensarla mi fa bene, osservare le sue foto è quasi come averla difronte…e ne ricavo l’imput a reagire, a cavalcare l’onda, come lei aveva fatto in vita, piena di interessi e di progetti. Perché Gianna non era tipo da riposo. Forse per questo se n’è andata presto. Ma conta ciò che ha seminato. Ciao Gianna, non ti abbiamo dimenticato!

10 pensieri riguardo “Anniversario”

  1. Cara Gianna ,ora sei in un mondo migliore le persone ,i tuoi alunni ,i tuoi colleghi che ti hanno conosciuta ,ti portano sempre nel cuore nonostante il passare degli anni…..È sempre così: le persone migliori se ne vanno sempre troppo presto.Ciao Gianna e auguri di buon compleanno!!!!💖💖💖🙏🙏🙏

    Piace a 1 persona

  2. Mi ricordo quella giornata e la tristezza visibile in tutti al ritorno dall’escursione sul Grappa… Ricordo anche qualche chiacchierata avuta durante le ricreazioni con lei e un mio amico: era una cara persona sempre solare per quel poco che la conoscevo. Che riposi in pace ma che nei Cieli si stia divertendo

    Piace a 1 persona

    1. Grazie cara, è un conforto sentire…che Gianna è ancora tra noi. Immagino una sua risata liberatoria che ci restituisca un po’ di energia e di buonumore. Speriamo che piova, buon tutto grazie! 🌻

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: