AstroSamantha

Oggi voglio parlare di una donna speciale, nel senso che fa un lavoro straordinario, l’astronauta ed è pure mamma di due figli: Samantha Cristoforetti, 45 anni, nata a Milano e originaria di Malé (Trento) dove cresce, laureata presso l’università degli studi di Napoli, “la donna delle stelle”. Il primo lancio il 23 novembre 2014, oggi torna nello spazio a bordo della capsula Crew Dragon Freedom, a otto anni dalla sua prima missione. Quella odierna si chiama Minerva, in omaggio alla dea guerriera “che incarna la forza d’animo, la tenacia e la disciplina che ci sono richieste, così come la saggezza” (parole sue), durante la lunga permanenza in orbita di sei mesi, durante i quali Samantha lavorerà a decine di esperimenti scientifici, insieme con altri tre colleghi. Il ritorno sulla Terra è previsto per settembre. Tutti gli astronauti hanno messo la loro firma su un muro vicino alla rampa, come vuole la tradizione. Prima di entrare nella navicella, AstroSamantha – come viene affettuosamente chiamata – ha mandato un bacio ai piccoli figli, un maschio e una femmina. Mi fermo su questo dettaglio per esprimere tutta la mia ammirazione per le donne che hanno saputo/potuto fare altro, oltre che le madri. E non è che ignori cosa comporti il ruolo genitoriale, specie se sostenuto dalla condizione di single, come nel mio caso. Con l’età e l’esperienza sul campo mi sono persuasa che non è sempre positivo donarsi completamente a un unico ruolo, perché si corre il rischio di diventare accentratrici, quando non autoritarie. Del resto in natura l’accudimento dei cuccioli dura poco, e se non se la cavano alle svelte l’alternativa è l’abbandono. Il mio punto di vista è opinabile, ma trovo saccenti e presuntuose quelle nonne che scavalcano le figlie nell’educazione dei nipoti di cui si occupano, riproponendo sempre lo stesso trito modello di mamma/donna di casa. Quando la casa è il mondo intero. Talvolta anche la luna!

1 commento su “AstroSamantha”

  1. Che bello il post di oggi dedicato a Samantha Cristoforetti ,che dopo la prima missione sulla luna si è dedicata ai suoi figli pur coltivando sempre i suoi interessi ed ecco che ritorna nello spazio ancora una volta.Brava e brave tutte quelle donne che sanno conciliare la carriera e la famiglia. Buona missione Samantha !!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: