Una bella storia

Sono arrivati in Italia Munzir e Mustafa, protagonisti della foto simbolo del conflitto siriano: il padre ha perso una gamba per lo scoppio di una bomba, il figlioletto è nato senza arti inferiori e superiori perché la madre, quand’era in cinta ha respirato gas nervino. Lo sento al telegiornale, che già si era occupato del caso. Lo scatto ha vinto il Siena International Photo Awards 2021, prestigioso concorso fotografico cui partecipano artisti di 163 Paesi ed è opera del fotografo turco Mehmet Aslan: reggendosi su una stampelle il padre solleva il figlio di cinque anni, in un momento di tenerezza. Adesso padre e figlio saranno seguiti dal Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio (BO), che accoglie ogni anno 11.000 pazienti. Una storia dura che potrà avere un seguito positivo. Il percorso riabilitativo non sarà tutto rose e fiori, ma almeno è stata offerta a padre e figlio la possibilità di una vita meno complicata, attraverso delle moderne protesi. La loro storia offre anche l’occasione di riaccendere i riflettori sul dramma internazionale della Siria, paese sconvolto e distrutto da una guerra che dura da più di un decennio (iniziata il 15 marzo 2011). Ritornando alla foto e anche al video disponibile sul web, impossibile non farsi prendere dagli occhioni vispi e dalla vivacità del bambino che si muove come un gatto amputato e curioso. Del padre 35enne intuisco la pena per il figlio, ora sostenuta dalla speranza di poter migliorare la condizione di entrambi. Oggi è la giornata mondiale degli abbracci: sembra una ricorrenza risibile, di questi tempi appesantiti dalle restrizioni sanitarie. Ma la foto dell’abbraccio gioioso tra padre e figlio, pur limitati nel fisico è indice di quanto e come il vero amore scavalchi ogni ostacolo.

2 pensieri riguardo “Una bella storia”

  1. Veramente una bella storia !!!! Speriamo che il futuro riservi a Mustafa’ ,un domani migliore grazie alla generosità di noi italiani.Auguri Mustafa’ a te e a tutta la tua famiglia .🥰🥰🥰❤❤❤

    Piace a 1 persona

    1. Mi associo a te, Lucia nell’augurare un futuro accogliente a padre e figlio, cui ci siamo già affezionati. Sperando che la generosità non venga meno quando i riflettori si saranno spenti… ciao, buon pomeriggio!👋

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: