Oggi Poesia

Confesso che le parole sono il mio pane quotidiano. Non per nulla il mio blog si chiama verba mea, cioè parole mie in latino, lingua madre. Pertanto scrivere, condividere e ricevere risposte è la forma espressiva che mi rappresenta meglio. Il massimo è corrispondere in poesia, settore di nicchia in ambito letterario. La premessa per spiegare l’emozione che mi ha dato ricevere da un amico una poesia, attraente fin dal titolo: Filo Poetico. La parola filo mi ha riportato indietro di molti anni, quando trascrissi su un poster, poi appeso sopra il letto un pensiero del filosofo francese Blaise Pascal (19.06.1623 – 19.08.1662) che inquadra l’uomo in una posizione ambivalente, sospeso tra il grande e il piccolo, tra la meraviglia e il fango: “L’uomo non è che una canna, la più debole della natura; ma è una canna pensante. Non c’è bisogno che tutto l’universo s’armi per schiacciarlo: un vapore, una goccia d’acqua basta a ucciderlo. Ma anche se l’universo lo schiacciasse, l’uomo sarebbe ancora più nobile di ciò che lo uccide, perché sa di morire e conosce la superiorità dell’universo su di lui; l’universo invece non ne sa nulla”. È evidente che la canna è come il filo d’erba. La consapevolezza di essere mortali di Pascal si sposa con la pena dell’uomo moderno, imbrigliato da mille obblighi che tarpano le ali della libertà che il mio amico poeta cerca di contrastare con i versi. Questo l’inizio della sua poesia: “Vagheggiando/in questa ferita libertà,/mi soffermo/a guardare/un filo di erba bambina,/” dove l’autore vorrebbe /inciampare/ per tornare a gioire. Ma si intravede la via d’uscita nei versi: /come la Luce/dei tuoi occhi./ La parola luce appare con la lettera maiuscola, perché elemento naturale, ma anche simbolico per conoscenza, sapere…filo di congiunzione tra bene e male, tra felicità e dolore, tra spirito e materia. Mi piace abbandonarmi tra le parole e i significati espressi, a volte reconditi, a volte palesi. Una ricerca sul campo dell’animo che riserva sorprese confortanti. Grazie a Pascal e grazie al mio amico.

6 pensieri riguardo “Oggi Poesia”

  1. Post super oggi!
    Io mi sono data ad un’arte meno nobile, la fotografia. Nel senso che ho scattato qualche foto e poi mi sono recata a vedere una mostra fotografica di Luca Campigotto, dal titolo accattivante: Disoriente.

    Piace a 1 persona

    1. Fatto bene, Martina! Ho appena scattato delle foto anch’io, anche se dovrei fare altro…la luce è troppo bella e pure la giornata. La fotografia è una valida arte, non so in quale piano si collochi ma a me dà una mano nell’osservare ciò che dopo trasferisco in prosa o poesia. Buoni scatti e a risentirci, ciao!👋

      "Mi piace"

  2. Evviva la poesia che rivela l’ anima delle persone …….sempre bello leggere le poesie ,mi piace pure quella del tuo amico che rivela un animo sensibile e romantico.Ciao Ada ,a domani!!!!

    Piace a 1 persona

    1. Lucia, non ti smentisci perché anche tu hai un animo sensibile e apprezzi le emozioni che coinvolgono il cuore. Peccato che manchi una penna maschile a completare il cerchio… Chi legge sa che attendo un rientro, anche solo per salutare…vediamo se Manuel si associa. Intanto buona serata e buono spettacolo danzante che seguirò anch’io, da ex ballerina di liscio (due gare vinte)0💃

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: