Rita da Cascia… e mamma Giovanna

Il vero nome della santa è Margherita Lotti, figlia di Antonio Lotti e Amata Ferri. Nata nel 1371 (o 1381) muore il 22 maggio del 1447 (o 1457). Il processo di beatificazione inizia tardi, nel 1626, sotto il pontificato di Urbano VIII mentre Leone XIII la proclama santa nel maggio 1900. Un processo canonico lungo, ma Rita era venerata da subito dopo la morte. Moglie, madre di due figli maschi prematuramente scomparsi, vedova, monaca agostiniana protettrice delle calamità naturali, è ritenuta la Santa degli Impossibili. Anche mia madre era nata il 22 maggio e credo fosse legata a Rita da Cascia per questa coincidenza natale, oltre che per il fatto di essere stata sposata (il marito Paolo di Ferdinando di Mancino viene assassinato nel 1406). Un paio d’anni fa ho visto una rappresentazione teatrale dedicata alla figura di questa donna, toccata in vita dalla disgrazia e dalla grazia. Da laica, mi sono fatta l’idea che fosse una donna controcorrente, in grado di rivestire diversi ruoli… in definitiva una combattente, come era un po’ mia madre, che era religiosa a modo suo. Giovanna, mia madre, non aveva tempo di andare a messa tutte le domeniche, anche perché, in qualità di ostetrica, alias levatrice capitava che corresse da una partoriente per assistere all’evento straordinario della nascita, che non ha orari, com’è noto. Però da anziana, di sera prima di coricarsi, le vedevo fare il segno della croce che interpretavo come gesto di riconciliazione. Le dedico un bouquet casalingo, perché amava i fiori, hobby che mi ha trasmesso. La sua forte personalità sta lavorando dentro di me, che oggi invoco santa Rita perché le conceda un sereno e meritato eterno riposo.

5 pensieri riguardo “Rita da Cascia… e mamma Giovanna”

  1. Mi hai illuminato sulla biografia di Santa Rita da Cascia,una Santa venerata per le cause impossibili collegandola al ricordo di tua mamma nata lo stesso giorno.Che bello!!!!!!Santa Rita prega per noi e proteggici dalle malattie!!!!! Grazie!!❤❤❤❤

    "Mi piace"

    1. Grazie, Lucia! Sei sempre in consonanza con me e questo mi solleva in un pomeriggio carico di ansia e di ricordi! Tra l’altro è anche il compleanno di Miriam, la compagna di mio cognato Marco, il padre di Andrea… più tardi ti chiamo e ti saluto in voce, se possibile

      Piace a 1 persona

  2. Cara Giovanna la mia levatrice personale, credo di essere stata una delle ultime partorienti con l’ostetrica esterna. Buona d’animo, a prima vista poteva sembrare severa, credo amasse il suo lavoro come i fiori del suo giardino. Con il pensiero buon compleanno Giovanna.

    "Mi piace"

    1. Che cara, Marcella! Mia mamma sarebbe orgogliosa del tuo umanissimo e generoso ritratto: grazie a nome suo, che attraverso di noi continua “a dare battaglia” in favore dei diritti delle donne! Ti sei superata, bellissimo contributo, grazie di cuore! 💟

      "Mi piace"

  3. Ciao Ada, mia mamma era molto devota a Santa Rita.
    Il giorno in cui si ricorda non mi sfugge quasi mai, complice anche un mio ex collega di San Zenone, il quale si reca, ogni anno, alla messa solenne che viene celebrata nella chiesetta alla Santa dedicata che si trova a Sant’Eulalia. Due anni fa ci sono andata anch’io.
    Approfitto per chiederti se conosci il Premio Letterario Nazionale Streghe Vampiri e Co, è arrivata finalista una cugina di mio marito con il libro Il mallo verde.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: