Musica e gabbiani: un respiro di libertà!

Mi è giunto un gradito video che unisce danza sul ghiaccio con musica di Ennio Morricone: Le vent, le cri (Il grido del vento). Definirlo straordinario è poco, più appropriato sublime! Conoscevo abbastanza il Maestro di tante colonne sonore, ma non questo brano, che sottolinea alla perfezione l’armonia dei flessuosi corpi in movimento. Ad aumentare il godimento degli occhi, anche il video cercato nel web che accompagna l’esecuzione del pezzo, con ambientazione marina: delfini e gabbiani padroni di cielo e mare evocano la libertà agognata. Da cosa? Dallo stress, dagli impegni, dalle limitazioni, dalla paura, dalla sofferenza. Cerco una copertina dell’opera citata e la scarico: protagonisti il mare, un gabbiano e lo spartito del Maestro, mancato da poco ma così vivo e palpitante nelle sue note. In questo periodo di rinnovata pandemia, quando ci aspettavamo di poter muoverci con relativa disinvoltura, la buona musica può essere d’aiuto, così come le immagini di creature in libertà possono lenire la nostra frustrazione di esseri sociali confinati alla clausura. Non intendo indorare la pillola, so che molta gente soffre a causa di questo terribile virus, che la situazione degli ospedali è allo stremo… ma anche chi è in salute fisicamente non sta poi così bene da soli. Mi considero una persona piuttosto riservata e indipendente, tuttavia sento la mancanza, o la drastica riduzione dei rapporti umani. Il lunedì era il mio giorno preferito perché andavo al mercato, che da oggi fino a dopo pasqua sarà blindato, meno che per i generi alimentari e i fiori. Tra una settimana sarà il mio compleanno, che per la seconda volta non potrò trascorrere in compagnia. Speriamo che non si realizzi il proverbio “Non c’è due senza tre”! Ovvio che le lancette del tempo corrono lo stesso, senza baci abbracci, fetta di torta e bicchiere di spumante. Mi consolerò con la musica e le belle immagini, confidando in futuri compleanni festosi, a Dio piacendo. Consapevole che il tempo non si ferma, e ciò che è andato perso non ritorna.

2 pensieri riguardo “Musica e gabbiani: un respiro di libertà!”

  1. Cara Ada, che tristezza però questa situazione!!! Dobbiamo fare l’ ultimo sacrificio e accelerare con le vaccinazioni ,diceva oggi il virologo su RTL……..Intanto ci consoliamo con la bella musica e la natura……..Buon pomeriggio!!!

    Piace a 1 persona

    1. Già, siamo arrivati al limite! Non possiamo resistere molto oltre, perciò anch’io spero che si tratti dell’ultimo sforzo. Consoliamoci con ciò che abbiamo, in altre circostanze sottovalutato: tu canta che hai una bella voce, io mi arrangio come sai, aspettando che il mio romanzo prenda forma in tipografia, copertina compresa… 💟

      Piace a 1 persona

Rispondi a lucia zanchetta Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: