8 marzo

Oggi, 8 marzo 2021, non ho intenzione di lanciarmi in filippiche a difesa del genere femminile, nella Giornata internazionale dei diritti della donna. Ci sono persone autorevoli che lo fanno e anche i media sottolineano l’importanza di questa data, per i progressi finora raggiunti e per quanto resta ancora da fare. Soprattutto quest’anno, con l’aggravante della pandemia, sarebbe sconveniente chiamare festa, una giornata che allude alle vittime della violenza, sotto qualunque versante. Resto nel mio ambito e mi limito a esprimere qualche pensiero in tema. Personalmente, ringrazio la natura di essere nata donna, con tutti gli annessi e connessi. Se tornassi a rinascere, vorrei indossare ancora panni femminili, perché percepisco che le donne hanno una marcia in più, forse per una pregressa condizione di sudditanza che ne ha acuito le capacità. Certo non siamo tutte uguali e nel metaforico cesto di frutta si sono anche le mele ammaccate, talora guaste. Tuttavia la proporzione di quelle buone è sempre in abbondanza. Il mio privato annovera donne di grande spessore morale, mentre gli uomini sfumano. Però riconosco che ho avuto validi modelli maschili cui riferirmi. Da ragazza avevo uno spirito da femminista, col tempo ho imparato ad apprezzare negli uomini qualità attribuite alle donne, come la gentilezza e la poesia. Credo che la persona più completa, racchiuda in sé un mix di attributi sia maschili che femminili, perciò non ne farei una questione di genere, quanto piuttosto culturale, visto che la cultura in generale è dominio maschile. Ma qualcosa si sta muovendo e chissà che possiamo archiviare l’ 8 di marzo futuro a favore di una totale eguaglianza.

2 pensieri riguardo “8 marzo”

  1. Condivido pienamente il tuo pensiero.Anch’io mi trovo bene nei mio spirito che,come dici,si e’ dovuto attrezzare anche di qualita’ maschili.
    Oggi sono contenta dopo aver fatto visita ad una zia a me tanto cara che e’ uscita da una brutta polmonite.
    Siamo riuscite a far delle belle risate nonostante la sua malattia mentale.
    Il piu’bel regalo di questo otto marzo.

    Piace a 1 persona

    1. Bella testimonianza, Adriana: grazie di cuore. Tenera questa zia che riesce a farti ridere, nonostante le sue difficoltà. Rappresenta gli anziani che preferisco e a cui mi ispiro. Brava tu e brava lei. Grazie del contributo, alla prossima!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: