Ritorno a scuola

Che bello tornare a scuola! Lo dico da pensionata e mi auguro che sia condiviso da tanti studenti costretti alla didattica a distanza, per cause di forza maggiore. Invitata dalla maestra Luisa, faccio il mio ingresso in quarta elementare a Castelcucco, dove risiedo dal 2000 e dove ho insegnato Lettere nella scuola media, ubicata nello stesso stabile. Lo spettacolo è offerto dalla vista di ventuno scolaretti silenziosi, con grembiuli e giacche blu, attrezzati di mascherina e quadernone aperto sul banco dove scorgo la sagoma di un gatto, che è il protagonista dell’incontro. Io sono stata richiesta come “esperto esterno”, ruolo che mi inorgoglisce perché mi sento ancora utile, sebbene non più in servizio. Tutto parte dalla mia attitudine a scrivere, sia in prosa che in poesia, e dal mio amore per i gatti, oggetto di considerazione presso gli Egizi, tanto da ritenerli divinità, come emerge da manufatti trovati nelle tombe. In classe ci sono due tirocinanti, Aurora e Arianna che hanno un atteggiamento di regale ascolto. Davanti alla finestra aperta, la maglia rosa pesco indossata dalla maestra Luisa è in accordo con la prima fioritura dell’albicocco e i suoi misurati interventi sono come un effluvio di primavera. Il mio esordio è rivolto ai miei gatti recenti e passati che nomino. Confido che la mia prima foto mi ritrae mentre tiro la coda a un gattino… i bimbi sorridono e cominciano ad intervenire, previa educata alzata di mano. Scopro che uno è figlio di un mio precedente alunno delle medie! Uno scolaretto mi informa che gli è morto il canarino, un altro che a casa convivono cane e gatto, una mi racconta che la nonna in passeggiata fotografa i fiori, come faccio io… si apre una pagina di reciproche confidenze che valorizza il mio contributo. I loro nomi sono musica per le mie orecchie: Catarina, Aida, Michelangelo, Edoardo, Bianca… vorrei ricordarli tutti ma ci vorrebbe un altro incontro. Poi leggo una poesia che ho dedicato a Puma, la mia gattina scomparsa di recente. Raccolgo altre testimonianze riguardo ai nomi dei loro amici a quattro zampe, e non solo, perché c’è anche l’esperto ornitologo di canarini e cocorite! L’ora passa in un battibaleno e confesso che mi spiace sentire la campanella della ricreazione. Un’alunna propensa all’arte poetica riesce a farmi leggere la sua creazione, intitolata La lumaca. Ci lasciamo con la promessa di incontrarci nuovamente l’anno prossimo, in quinta, per parlare di come nascono le poesie, mio pane quotidiano. Sarà un onore e un piacere. Luisa esce furtivamente e rientra con una graziosa pianta fiorita: niente è stato lasciato al caso, in questo angolo privilegiato di scuola primaria. Come diceva Leonardo da Vinci: “I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio”. Grazie maestra Luisa, colleghe tirocinanti e bellissima classe quarta elementare dell’istituto comprensivo di Asolo, plesso di Castelcucco. Per me è stata una boccata di ossigeno!

9 pensieri riguardo “Ritorno a scuola”

  1. Ada, dal post di oggi sento che
    l’esperienza di oggi è stata entusiasmante.Ritornare in classe è stata una boccata di ossigeno ,sono contenta e questi alunni saranno rimasti affascinati dai tuoi racconti. Bene, chissà poi a casa cosa racconteranno di questa tua lezione….. Ciao e buona giornata

    Piace a 1 persona

    1. Grazie, Lucia! So che partecipi e mi piace condividere con chi è in consonanza con me. Anch’io vorrei sapere cosa diranno a casa gli alunni… speriamo bene, ci conto! Novità: all’ingresso mi è stata prelevata la temperatura e Luisa mi ha fatto fare una sfilza di firme come “specialista esterno”, così ho avanzato grado! Ho salutato anche Laura Botter, la cui figlia Martina è già in quarta superiore! Per oggi ho raccolto parecchio, ne farò tesoro…

      Piace a 1 persona

      1. La scuola dovrebbe essere un piacere, sia per gli alunni che per gli insegnanti. Così è stato oggi per te: una boccata di ossigeno, data da questi piccoli interlocutori che si sono trovati a loro agio a conversare, con “un’esperta” di gatti, su argomenti che conoscono bene, l’amore e la cura dei loro pets. Tuttavia non sempre è così….
        il difficile momento che stiamo vivendo e la DAD acuiscono il disagio. Fare amare la scuola dipende molto dalla capacità degli insegnanti, come la maestra Luisa, che riescono a trasmettere “emozioni” nelle loro materie. Così è stato per tutti i miei insegnanti che ricordo sempre con grande riconoscenza.

        Piace a 2 people

  2. Complimenti per la tua disponibilità, di sicuro è stata una bella esperienza sia per te, che in un certo senso sei potuta ritornare indietro nel tempo a quando eri tu l’insegnante di professione, ma anche per gli alunni, desiderosi di imparare cose nuove e di presentarti i loro amici animali. Anche i miei nipoti Sofia e Andrea sono entusiasti del ritorno alla scuola grazie al quale hanno potuto riacquistare un po’ della loro tanto desiderata normalità. Ciao e sempre complimenti 👍👍👍👍

    Piace a 1 persona

    1. Cara Marcella, capisco e condivido l’entusiasmo di Sofia e Andrea: la scuola è un ottimo ambiente per imparare e socializzare, soprattutto di questi tempi! Anche il blog è un ponte dove ritrovarsi, perciò grazie a te e a chi commenta. Buon seguito di giornata, ti chiamo stasera 💛

      "Mi piace"

  3. Che ritorno in grande stile!! Beh, di una cosa sono sicuro al 100%: di gatti, cani, canarini, muffin, poesia e fiori é un’espertissima conoscitrice! Sono veramente contentissimo per lei che tutto sia andato bene e che sia solo un arrivederci a una prossima occasione di incontri con i bambini. Credo che star vicini ai ragazzi e ai bambini permetta agli adulti di restare giovani. Per cui le auguro di farne ancora tanti!!!

    Piace a 2 people

    1. Grazie Manuel, so che sei sincero… apprezzo molto ciò che mi dici e lo condivido. Anche stare con te e imparare da te è una grande risorsa! Comunque ti nomino spesso, come coautore del mio blog e sostegno informatico. La Beltrame ti saluta e ricorda volentieri. A momenti mi metto a revisionare la bozza tornata indietro… dovremo pensare a un aiutino su Youtube, se potrà servire. E tienimi il posto per una lezione da remoto (ma in presenza è meglio). Riposati e salutami i tuoi cari, Gaia compresa 💛

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: