La Natura parla

Ultima domenica di febbraio: bene, tra un mese sarà Primavera e la Pasqua sarà alle porte. Sono indizi positivi verso la bella stagione, che già si preannuncia. Stamattina, verso le sette c’era una luce stupenda che sembrava uscire dalla terra, avrei voluto fotografarla ma la temperatura era bassa per uscire in pigiama. Cercherò nel mio archivio fotografico qualcosa che renda l’idea. Le prime creature ad accogliere il giorno sono gli uccelli, che saltellano da un ramo all’altro inviandosi messaggi. I miei canarini, ospitati nella voliera mobile in ripostiglio, aspettano che mi alzi, per mettersi in movimento. Gli accendo la radio, per sollecitare l’ugola. Anche oggi conto di dedicarmi al giardinaggio: devo trovare un posto dove trasferire dei bulbi di narcisi piccoli e profumatissimi che Pia mi ha regalato di recente, ripulire dal secco i gerani grandi, smuovere la terra alle fragole, spostare vasi, fare assemblaggio di piantine… ecco, almeno loro non sono tenute al distanziamento. La gente comincia a muoversi anche fuori città, io abito a ridosso di campi e noto un certo passeggio, con e senza cani: comprensibile, dopo un anno di lockdown! Certo che le scene di zuffe trasmesse in tivu qui sono, per fortuna (e per il momento) fuori luogo. Prima mi infastidivano le voci di chi parla, o peggio telefona, per strada; ritengo di essere diventata più tollerante, ma continuo a considerare un valore la discrezione, per cui saluto volentieri chi cammina a testa alta, senza orpelli tecnologici. D’altronde, per sentire la natura, bisogna prestarle orecchio…

2 pensieri riguardo “La Natura parla”

  1. Cara Ada, la natura ci parla e noi dobbiamo ascoltarla e proteggerla ,se vogliamo vivere in sintonia con lei……..E poi è lei che ci ricarica con i suoi colori e profumi.Devo proprio dire quest’ anno: benvenuta primavera !!!!!!

    "Mi piace"

  2. Cara Lucia, siamo in moltissimi quest’anno ad aspettare grandi cambiamenti dalla prossima primavera… non vedo l’ora di cambiare pagina e abitudini… disposta a fare altri sacrifici, purché non mi sia tolta la libertà di comunicare.
    Tenderò l’orecchio alla natura, senza farmi sfuggire nessun bisbiglio. E lei mi ricompenserà!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: