Giornata dei Camici Bianchi

20 febbraio 2021, prima Giornata nazionale dei Camici Bianchi, istituita per onorare l’impegno del personale sanitario durante la pandemia. Si celebrerà ogni anno e costituirà solennità civile. Il 20 febbraio è il giorno in cui a Codogno un anno fa venne scoperto il “paziente uno”. Leggo che la legge è stata istituita grazie anche ad un suggerimento di Luciana Littizzetto (umorista, scrittrice, attrice…) e il sostegno della Siae (Società Italiana degli Autori ed Editori), il che mi fa apprezzare ancora di più gli artisti, specie se comici. D’altronde è noto che è più facile far piangere che viceversa. Apprendo la notizia dell’istituzione fella Giornata dei Camici Bianchi dal programma Frontiere e sono d’accordissimo, per ricordare quante persone si sono spese e sono morte lavorando per salvare le vite altrui. Nella Lettera inviata dal Pontefice per l’occasione, estrapolo queste parole: “L’esempio di tanti nostri fratelli e sorelle… è motivo di riflessione di fronte a tanta oblatività”. (oblatività = generosità assoluta). Dall’inizio della pandemia sono morti 273 medici e quasi 90.000 sono gli operatori sanitari contagiati, secondo dati desunti dal web. Senza ombra di dubbio, ritengo doveroso riconoscere il valore di tante persone che si sono date, incondizionatamente. Emblematica la foto dell’infermiera crollata sulla tastiera del computer per la stanchezza. Lavorare con gli ammalati è un lavoro ad alta componente etica, esercitato in condizioni spesso precarie. “Curare obbligatorio, guarire quando si può, amare sempre”, è il monito di un medico citato da Michele Mirabella durante la trasmissione, che immagino ampiamente condiviso a livello sanitario. Concludo, con la speranza che il piano vaccinale proceda rapido, così da alleggerire la vita a tutti, camici bianchi compresi.

2 pensieri riguardo “Giornata dei Camici Bianchi”

  1. Giusto onorare l’ impegno,il lavoro e la professionalità del personale sanitario nel corso della pandemia istituendo una giornata che sarà da monito alle nuove generazioni a non dimenticare chi ha dato la propria vita per sconfiggere questo virus maledetto!!!!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie, Lucia!
      Spero che saranno in molti a condividere il nostro pensiero. Non ne siamo ancora fuori, ma il peggio è passato. Manteniamoci in salute, per quanto ci compete e chissà che la Primavera porti un’aria nuova! Buon pomeriggio

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: