Tempo di bilanci

Il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella ha conferito le onoreficenze al merito a 36 cittadini, 15 uomini e 21 donne, dai 18 ai 92 anni, per meriti in svariati campi del sociale: un conforto conoscere queste storie di “eroi comuni” cui va un plauso enorme. Commovente pensare a chi si traveste da uomo ragno per portare un sorriso tra i piccoli ricoverati o alla signora che avvia una sartoria per impegnare altre donne senza lavoro. Tante belle storie dietro volti comuni, dal cuore grande. Suggellano un anno complesso e drammatico, ma non privo di nobili testimonianze, molte realizzatesi nelle corsie degli ospedali. Mancano due giorni alla fine dell’anno ed è tempo di bilanci anche per me: ho perso una persona cara. Mio figlio ha iniziato a lavorare e poi ha dovuto smettere, si sa perché. A fine giugno ho aperto il blog, che continua e mi fa stare bene. A settembre ho presentato il mio ultimo scritto TEMPO CHE TORNA, prima del secondo lockdown. Non mi sono ammalata e ringrazio il Cielo. Non oso lamentarmi e aspetto ansiosamente la vaccinazione… per andare a trovare Luisa, la mia vicina di casa, in una Residenza per anziani, per vedere qualche film sul grande schermo insieme con Serapia, per mangiare una pizza in compagnia di Pia, Lucia… per abbracciare Marcella e Lisa… per respirare l’aria buona della Pedemontana del Grappa senza mascherina. Succederà, lo sento!

4 pensieri riguardo “Tempo di bilanci”

  1. Grazie Ada,per aver ricordato le onorificenze consegnate oggi dal presidente Mattarella agli italiani più meritevoli .Mi ha colpito la storia di quel ragazzo che nel tempo libero si traveste da Spiderman per portare un sorriso ai tanti bambini ammalati negli ospedali.Lui che da piccolo ha subito numerosi interventi e quindi so bene cosa vuol dire per un bambino trovarsi in ospedale.Mi ricorda tanto quel periodo trascorso in ospedale nel lontano 1984 ad assistere mio figlio.Ricordi tristi che ci portiamo dentro io e mio figlio ,che in parte ci hanno unito nel bene e nel male di un legame forte tra madre e figlio che dura ancora oggi.

    Piace a 1 persona

    1. Brava Lucia, a non sotterrare il passato doloroso ma a parlarne per metabolizzarlo e servirtene per cimentare ulteriormente il legame. La vita è fatta di bene e di male, sta a noi cercare di crescere anche nelle situazioni sgradevoli. Tuo figlio sa che ha una mamma speciale, e io so che ho un’amica vera: grazie di esserci e di commentare, così la famiglia dei visitatori del blog sa di che pasta siamo fatte. Attendo che altri commenti si uniscano ai nostri!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: