Una bella giornata

Giovedì, bella giornata, non solo per il sole che trasmette energia, ma perché sono stata visitata dall’arte: musica di mattina, pittura di pomeriggio. Vado per ordine. Con tutte le cautele decido di andare a Bassano in giorno di mercato, spettacolo folcloristico di suo. Mi servono delle cose non urgenti, ma mi torna utile procurarmele… non fosse mai di ripiombare in un secondo lockdown! Faccio anche la pausa caffè, in un bar che frequento sì e no un paio di volte l’anno. E chi ti trovo? Nadia, la mia amica di gioventù, ora impegnata dentista, fortunatamente introdotta dalla dea Fortuna proprio nello stesso locale. La mattinata, iniziata sotto buoni auspici promette bene. Scambio di notizie, con promessa di rivederci. Poi proseguo per le mie compere, curiosando tra i banchi di frutta e verdura. All’altezza delle due piazze, difronte a un istituto di credito, un quartetto di giovani musicisti si sta esibendo con maestria: tre ragazze suonano il violino, in compagnia di un giovanotto che si applica al contrabbasso, proponendo pezzi classici e moderni. Singolare e azzeccato il nome del gruppo: Le Corde del Mondo, che fotografo e in parte registro. Ho le mani impedite per applaudire, ma sono bravissimi! Torno a casa contenta, perché la musica mi ha rasserenata. Posso vivere di rendita per il resto della giornata. Invece, di pomeriggio Serapia mi offre l’opportunità di andare a vedere una mostra di pittura in Asolo, dell’artista Elisa Panfido. Fiori e mare sono i soggetti dei suoi bei quadri, argomenti anche delle mie poesie. Ho con la pittrice un piacevole scambio di pensieri, intrecciati al filo delle emozioni, obiettivo centrale di ogni artista. Mi sento privilegiata a farmi contagiare da qualsivoglia forma espressiva. Ci voleva un rinforzo in questo senso, per darmi la spinta a ritornare sulle mie carte. Oggi mi è andata bene…, “Domani è un altro giorno”, come canta Ornella Vanoni.

5 pensieri riguardo “Una bella giornata”

  1. Cara Ada, hai ragione, questo tipo di giornate ci fanno vivere un po’ di rendita.
    Pur se in altro ambito è successo anche a me ieri; nel primissimo pomeriggio mi sono incontrata con mia figlia a Treviso, mi ha portato a passeggiare verso la vecchia stazione ferroviaria Santi Quaranta, da tempo dismessa. E poi lungo un percorso che fa da braccio per raggiungere la ciclopedonale Treviso – Ostiglia. Eravamo abbracciate da cespugli sempreverdi, da altri rossi e marrone, da vecchi muretti di sassi contornati di muschio. Il tutto sovrastato da un bel sole ancora caldo!
    A presto.

    "Mi piace"

  2. Ieri Ada,hai passato una bella giornata rallegrata dall’arte: sia musicale ,che pittorica e hai fatto bene ,con queste giornate di sole è meglio approfittarne. Ciao e buona giornata

    Piace a 1 persona

  3. Bella la foto di Bassano , del primo nucleo medievale !
    Soprattutto vista dall’estero !
    Ciao Ada un abbraccio a te e a Nadia , amicizie liceali che sopravvivono al tempo e alla lontananza .
    Grazie ! Ti leggo con piacere ogni giorno ! 🤗🤗

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: