Vite parallele

Giorno di mercato a Fonte. Mi piace che capiti a inizio settimana, perché mi trasmette una carica di energia. Prima faccio una puntatina al bar, dove hanno reintrodotto i quotidiani. Leggo su IL GAZZETTINO l’articolo della dottoressa Graziottin, come sempre interessante. Oggi raccomanda la lettura di un libro che ha un titolo accattivante “La vita segreta degli alberi” e di effettuare viaggi mentali. Trovo incoraggianti le sue parole, che trascrivo sul retro di uno scontrino per non dimenticarle: “Torniamo a viaggiare di più con la mente, con la conoscenza e con la fantasia, per arricchire di luce e di nuovi orizzonti i nostri giorni”. Perfetto, è quello che ci voleva per rafforzare un mio convincimento. Stavo appunto progettando di rileggere qualche classico, buttare giù dei versi, irrobustire la trama di un romanzo avviato da qualche tempo. Quello che mi manca è la spinta a farlo, perché non mi sento in stato di grazia. La ragione è universalmente nota. Però la sessuologa, che vedo in tivu sempre sorridente, mi offre un’occasione per applicarmi, nonostante l’umore al ribasso. Oltretutto, anche l’invito a leggere il romanzo succitato mi sembra appropriato, per imparare qualcosa dalle piante, messaggere di benessere. Perfino il loro cambio d’abito autunnale è premonitore di una trasformazione che tocca tutte le creature, uomo compreso. In questo periodo sospeso, le creature vegetali accolgono silenziose le mie attenzioni: mentre tolgo qualche foglia rinsecchita del Ficus, oppure ingiallita del Geranio, gli parlo e mi libero di qualche grammo di ansia o di tristezza. Le Viole del pensiero sistemate all’esterno, nella grande aiuola di metallo crescono vigorose insieme ai Crisantemi, prossimi a sbocciare. Parafrasando il libro consigliato, la vita delle mie piante mi è nota. È consolante sentire che la mia viaggia in parallelo alla loro.

8 pensieri riguardo “Vite parallele”

  1. I classici.
    La cultura classica è l’unico antidoto contro la superficialità della nostra epoca. Infatti in compagnia di Lucrezio potrai confrontarti con l’uomo cosmico; in compagnia di Cicerone con l’uomo politico; in compagnia di Seneca con l’uomo interiore e altro ancora. Cosa sono quindi i classici se non la trascrizione dei più nobili pensieri dell’uomo? Alcuni saccenti sostengono che i Classici siano ormai superati dalla modernità, ma non studiarli più sarebbe come dire di smettere di studiare le leggi della natura perché vecchie come il mondo! (spunti dal web)

    Piace a 1 persona

    1. Mi piacciono tanto gli uomini che hai menzionato… mi spiace solo che non ci sia una donna, ma sappiamo che menti pensanti c’erano anche allora, nascoste dietro padri, amanti e figli.
      Di Lucrezio avevo una grande simpatia, lo rileggerò; Seneca lo consideravo il grande saggio, mentre Cicerone mi lasciava un po’ infastidita per tutta l’eloquenza. La nostra cultura greco-latina non può fare a meno dei Classici che possono sostenerci sempre, a maggior ragione in epoca “liquida” come l’attuale. Come te ho frequentato il Liceo Classico e non me ne dolgo, anche se non è stata una passeggiata. Grazie di avermelo fatto recuperare. Buon prosieguo di giornata

      "Mi piace"

  2. Aiuto, mi fate soggezione!
    Ada, oggi credo di aver trovato per puro caso, leggendo una lettera di un lettore al quotidiano, un sinonimo di foliage: pluviafoliae.
    Sempre a proposito di parole e di amici alberi.
    A presto.

    Piace a 1 persona

    1. Mi sembra piuttosto un latinismo.
      Comunque, tutto ciò che circola attorno alla lingua può essere, se non utile interessante.
      Magari possiamo inventarne anche noi, se la vena ci stuzzica… buon seguito di giornata! 💛

      "Mi piace"

    1. Sì, Martina: è lo spettacolo del… cambio d’abito delle piante. Nel 2014 presentai il romanzo che mi ha dato più soddisfazione: UNA FOGLIA INCASTRATA NEL GHIACCIO, storia vera ambientata a Cavaso tra gli Anni Trenta/Quaranta. Se mi mandi l’indirizzo postale te ne faccio avere una copia come Piego di Libri (così pago meno), che deve essere senza scritte: ti farò la dedica quando ci vedremo!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: