Sconcertante attualità

Di giovedì sera, su Rai3 danno AMORE CRIMINALE- STORIE DI FEMMINICIDIO che potrebbero sembrare costruite a tavolino, se non fosse che le vittime hanno nome e cognome. Troppe dall’inizio dell’anno e ci stiamo avvicinando al 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Sento che a Roma sono state uccise a coltellate, quasi in contemporanea tre donne, due cinesi e una colombiana, probabilmente da una sola mano, un “killer delle prostitute”. Mi rammarica che le vittime siano straniere e dedite alla prostituzione, chissà magari la loro unica fonte di sostentamento. Il tutto nel quartiere di Prati, ritenuto “una zona tranquilla, a pochi metri dal tribunale”, un dettaglio che rende ancora più amara la tragica vicenda. Delle due cinesi, a tutt’oggi si ignora l’identità. La terza vittima, Marta Castano Torres, è colombiana di 65 anni. Chissà che vita aveva fatto per non essere in pensione! Ilm triller non è il mio genere di scrittura, se no ci sarebbe tanto materiale cui attingere. Sono desolata e non posso che condolermi per la tragica fine di queste tre donne, che senz’altro avranno dei familiari da qualche parte, forse lontano. Al momento nessuno si è fatto avanti per l’identificazione, e questo aumenta lo squallore. Non invidio gli investigatori della polizia di Stato, al lavoro per analizzare quanto può servire per le indagini e nemmeno gli abitanti dei Palazzi dove sono avvenuti i delitti. Il programma citato in apertura mi procura una certa angoscia, perciò mi riprometto di non vederlo. Ma poi ci casco, per una sorta di solidarietà con le vittime, che in qualche modo chiedono di essere ascoltate. Però che il dramma si replichi senza soluzione di continuità mi sembra intollerabile.

8 pensieri riguardo “Sconcertante attualità”

  1. Questa piaga non finirà mai e le donne sono sempre loro a pagare.Probabilmente sarà stato uno sgarro e le poverette hanno pagato con la vita .Ah!! Che mondo……. Ciao Ada!!!😔😔😔😔

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Lucia, Adry mi chiede di cercare notizie positive…ma non dipende da me se prevarica il male! Vedrò di indossare occhiali speciali e di fare emergere il buono che di sicuro c’è, ben nascosto però! Buon pomeriggio 🧡

      "Mi piace"

  2. Da dove arriva questa supremazia verso le donne ?
    Veramente se guardo me stesso, essendo un uomo mi viene difficile capirlo ?
    La mia cultura, la mia esperienza, partendo da ragazzo vedono la donna come un essere uguale identico a me, in più il suo corpo ha la possibilità di dare alla vita un’altra vita, il che le vedo, sotto questo aspetto, più fortunate di noi. Non ho certo avute esperienze bellissime con le donne, però nemmeno io sono nato santo, di conseguenza fa parte dei nostri percorsi, diversi l’uno dall’altro.
    In Iran le stanno uccidendo solo perchè non portano il velo !!! In india violentare una donna è normale !!! Ma che succede ??? Da dove arrivano questi fenomeni così dolorosi e strazianti, che senso ha uccidere tre donne perché vendevano il loro corpo, se non sbaglio il corpo è loro e ne sono responsabili. La prostituta, il motivo non lo conosco ma può essere di volontà o di costrizione, ma la loro vita ha lo stesso valore di tutti noi compreso l’assassino, non capisco ???
    Quello che mi spaventa è che le persone che dovrebbero amarle, proteggerle, assisterle sono quelle che gli fanno del male, perchè, penso, credono che appartengano a loro; come quei genitori che hanno ucciso la figlia per il solo motivo che non voleva sposare chi non amava e si rifiutava di sposarlo come decideva la famiglia. Spaventoso
    Soprattutto c’è il senso di possessione, sommato al disprezzo e anche all’odio: chissà da dove arriva, forse da bambini: non sono stati amati !!! immagino tutti quei bambini che crescono senza famiglia fin da piccoli: ho visto più documentari che mostrano questa cosa in Africa, in Cina, in India ecc, quando vengono grandi fanno la stessa cosa verso gli altri e le donne fisicamente sono più deboli così ne approfittano e non è più un essere umano ma gli tolgono la liberta, l’identità e se non accetta l’uccidono come un pollo.
    Noi essere umani abbiamo usato questo sistema di sottomissione da molto tempo, mi viene in mente cosa facevano gli Inglesi con gli schiavi neri, andavano a prenderli con le navi e li rendevano schiavi come dei topi da fogna,
    l’ho sempre detto non siamo degni di questo mondo ???

    Piace a 1 persona

    1. Le tue dolorose parole sono condivisibili! Quando sento dire che Cristo è morto per noi sulla croce, mi viene da replicare che Lui si è sbagliato, non meritiamo tanto! Anch’io penso che molte devianze partano da bisogni affettivi non soddisfatti da piccoli, però c’è anche il rovescio della medaglia, di chi si abbruttisce perché è stato troppo amato. Diciamo che è tutto un gran ‘casino’ (chiedo scusa per la parola p

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: