Futuro incerto

Durante la trasmissione pomeridiana Diario di guerra su Rete 4 sento che la Russia ha diffuso un ‘Elenco disertori’ per acquisire armi dagli Ucraini, eventualmente disposti a disertare, in cambio di benefit vari. Cioè l’aggressore offre, per così dire, collaborazione al nemico aggredito. Provabile che sia ingenua, l’argomento guerra non mi è congeniale e il dietro le quinte mi fa paura. Tra l’altro siamo quasi al quinto mese di guerra (iniziata il 20 febbraio scorso) e non si intravede la fine del conflitto. I problemi si stanno moltiplicando e il futuro non appare certo roseo: razionamenti, rincari, forse recessione…senza contare il possibile ritorno delle mascherine! Io sono in fascia sessanta e quindi dovrei provvedere per il quarto vaccino, anche se non mi considero fragile e a rischio complicazioni sanitarie. Ho fatto il terzo vaccino l’ultimo dell’anno. Ho una vita di relazione contenuta, esco con la mascherina in tasca per le emergenze legate a eventuali assembramenti, ma non riesco a metterla per andare al bar o al supermercato, dove anzi è meglio indossare la giacca o il golf, a causa dell’aria condizionata nemica delle ossa. Ne parlo con cognizione di causa, visto che dieci giorni fa sono stata al Tosano di Pederobba dove faceva decisamente freddo! Due clienti più previdenti di me indossavano la giacca a vento, io mi sono sciolta i capelli ma non è bastato: comparsi dolori cervicali e capogiri, risolti da poco. Contavo di segnalarlo ai titolari, ma risolverò provvedendomi altrove dei prodotti che mi servono. Tra l’altro dovremo prepararci all’economia di guerra, oppure legata alla guerra: quindi meno consumo di gas, elettricità, materie prime…alla fine forse saremo meno spreconi. Con guadagno in termini di soldi, salute e benessere.

6 pensieri riguardo “Futuro incerto”

  1. Speriamo che qualcuno cominci a risparmiare, altro che condizionatori a palla ……..Non so mi sembra che oramai ci stiamo abituando alla guerra in Ucrania,ora è ritornato il covid e c’è pure una crisi di governo..Non ci resta che piangere ….diceva quel film famoso!!!!😎🌞😊😊

    Piace a 1 persona

    1. Già, mi pare con il grande Massimo Troisi! Non c’è da stare allegri…tuttavia sforziamoci di vedere il bicchiere mezzo pieno, chissà che arrivi qualche buona notizia. È passato Manuel, come un razzo: tornerà la settimana prossima. Buon pomeriggio! 🧡

      "Mi piace"

  2. Molto singolare e bella l’immagine di te che sciogli i capelli per difenderti dal freddo dell’aria condizionata.
    Anch’io sono dell’idea che diventeremo meno spreconi,tranne i ricchi naturalmente. Speriamo di recuperare così dei valori persi.Buon pomeriggio a te e a Lucia.

    Piace a 1 persona

    1. Mi piace il tuo commento, permeato di poesia! Sei proprio un’artista! Punto anch’io sui valori trascurati/persi da recuperare… vediamo che succede! Grazie per l’intervento, buon pomeriggio assolato! 🌞

      "Mi piace"

  3. Mentre i giorni passano e si vedono immagini atroci della guerra vorrei avere qualcosa da dire ma la verità è che sono perplesso e chiuso in me stesso e non mi viene niente se non la tristezza. Mi sento inutile ed invidio gli esperti di turno che si vedono e si sentono in continuazione dalla rai alla 7 e la 5. Loro sanno tutto di tutti, cosa fanno, forse non dormono di notte, mentre io dormo loro andavano a perlustrare Putin e i sodati Russi e Croati. I giornalisti poi pur di far notizia montano immagini che ho già viste, Donne che hanno il marito che combatte, viste più volte, bombe che distruggono case ed ospedali viste 10 volte, mi immagino dentro quelle menti che guadagnano con il dolore e la distruzione. La televisione che decide cosa darci tutti i giorni: prima il Covid adesso la guerra, se avessi tra le mani questo potere farei andare in bagno tutti in modo che si liberino e riescano a dare atto alla loro mente diventando degli uomini liberi. I politici poi che cambiano idea come si cambiano i miei gusti musicali senza pensare a quelli che stanno al di sopra nel comando oltre al politico quelli che hanno in mano le armi nucleari che solo a pensare che devo spegnere il forno per non bruciare i maccheroni mi tiene in preoccupazione. Il papa che riesce a risolvere tutto con digiuno e preghiere, magari fosse vero per tutto quello che ha detto da febbraio dell’inizio di questa guerra minimo dovrebbe avere il Nobel della Pace. Putin e Joe Biden e tutti i lider Cina India Giappone ed Europei quelli che da domani è guerra e giù a fare fuori tutti senza guardarli in faccia, che io mi sento in colpa solo a pestare una formica o rimango immobile quando un’ape si appoggia sul mio braccio . Andare ad ammazzare un avversario senza sapere chi è e se ha la mamma che lo aspetta anche se è una zoccola come pensano degli avversari. Mi spaventano quelli simili a me, quelli inutili quelli che nn sanno il perché stanno combattendo, scappando o morendo. Allora queste parole sono per loro, io non sono un’esperto ma posso dire loro se qualcuno legge che io ci sono e li posso aiutare perché io la Pace voglio dare senza digiuni come dice il Papa magari mangiando insieme che tu sia Russo Ucraino e stare insieme ed essere inutili e guardare una stella cadente la notte di San Lorenzo per capire l’universo che è immenso e super straordinariamente eccezionale e ci permette d’essere

    Piace a 1 persona

    1. Ivano, tu metti il dito nella piaga e io, come te sono perplessa e triste. Anche seriamente preoccupata che non si possa/voglia uscire dal conflitto al più presto. Sembra proprio che tanti secoli di storia e di guerre non abbiano insegnato nulla, o meglio chi doveva imparare ha ignorato la lezione. Stamattina cercavo in internet un dato sulla giornata odierna e mi sono soffermata sulla data di nascita di Giulio Cesare, 13 luglio 100 a. C (sappiamo che fine ha fatto alle idi di marzo del 44). Beh, a scuola superiore l’ho conosciuto come scrittore facile, autore del De Bello Gallico e spesso dovevo tradurre dal Latino alcuni suoi passi. Era un generale amato dai soldati, abile, conciliatore…eppure è stato fatto fuori da Bruto, figlio adottivo essenzialmente per invidia. Mi stupisco che non venga riservato lo stesso trattamento a politici in carriera, responsabili di politiche medievali, cui non auguro sonni tranquilli. Intendo dire che, cambiata la cornice il quadro resta lo stesso: homo homini lupus= l’uomo è un lupo per l’uomo. Sconfortante ma realistico. Ci salviamo con la fede e la speranza, non a caso chiamata ultima dea. Vado a mangiare qualcosa, con l’amaro in bocca. Ciao! 👋

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: