Libri e Fiori

Parafrasando un famoso incontro di libri ed autori a Cortina d’Ampezzo, che abbino agli splendidi fiori della mia Natalina, come regali natalizi mi permetto di suggerire una montagna di libri e una cascata di fiori. Era già di Confucio il desiderio di avere una casa piena di libri e un giardino pieno di fiori; immagino di molti altri, noti e non, me compresa. In inverno, con le basse temperature, il giardino riposa, salvo qualche rosa tenace che si ostina a sbocciare e anche qualche tenace Geraneo. Al calduccio, in casa fioriscono Amaryllis, Natalina, Piante Grasse… Giacinti. A proposito di altri fiori, ricordo che antologia (dal greco antos = fiore e lego = raccolgo) significa florilegio, cioè raccolta di fiori, stavolta costituiti da parole e pensieri bellamente accostati. Io amo i fiori e scrivo, perciò ho fatto mio il desiderio di Confucio. Non sono sola, in questa esperienza e quando mi capita di condividere con chi mi legge, oppure condividere un testo con chi scrive come me, è un incontro virtuoso. Per esempio, ieri ho incontrato una giovane amica (ha giusto la metà dei miei anni) che mi ha donato la sua prima opera letteraria, intitolata NULLA VIENE A CASO, un intenso ed emozionante viaggio dentro di sé, equamente diviso tra prosa e poesia. Con lei condivido la funzione terapeutica della scrittura, che io coltivo da molto e che lei ha finalmente concretizzato, dando alle stampe la prima “creatura” letteraria, come un amico definisce i libri prodotti. Senza esagerare, confermo che coltivare un progetto letterario e portarlo a termine, assomiglia abbastanza a una gestazione. Poi segue tutto il resto, meno poetico ma importante: promozione, presentazione, distribuzione…se il prodotto segue l’iter commerciale, con tutti gli intoppi legati al periodo di emergenza sanitaria. Ma la cosa che rimane e arricchisce chi riesce a mettere le emozioni nero su bianco è…averlo fatto, per una sorta di obbedienza interiore. Simile a quella del fiore che sboccia, su qualunque stelo e a qualunque latitudine.

2 pensieri riguardo “Libri e Fiori”

  1. Un non plus ultra leggere il post oggi.
    Ah, Ada quanto sono lontana da te, pensa che oggi ho regalato un libro di fiabe a una bambina (++) e un paio di presine alla sua mamma (- -); però ricamate a mano!

    Piace a 1 persona

    1. Caspita, mi è sparita la risposta quasi completata! Ottime le presine ricamate a mano, e pure le fiabe. Di questi tempi, potrebbero sollevare l’umore anche degli adulti. Non abbassare la tua autostima, perché sei una donna sensibile e talentuosa, che mi onoro di avere tra i miei contatti selezionati. Grazie e buona serata! 🧡

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: