Festa dei nonni

Per scrivere il mio post quotidiano, quando sono a corto di notizie cerco in internet se la giornata è dedicata a qualche evento particolare e scopro informazioni talvolta curiose, come quella di oggi, pare dedicata ai nonni e ai nipoti. Premetto che io persi i nonni da bambina e alla data attuale non ricopro a mia volta il ruolo, per cui nutro un misto di nostalgia e di ammirazione per chi si è potuto spendere in questo senso. Stamattina verso le dieci sono stata a salutare una coetanea, che di nipoti ne ha già cinque; la più grande, Margherita, a giorni sosterrà l’esame di terza media, nella unica versione del colloquio, causa misure introdotte per contenere la pandemia. La fanciulla stava al computer, ripassando qualcosa e la nonna rimestava tra le pentole, essendo una cuoca provetta che nutre diversi familiari a pranzo. Ho provato una sottile invidia, più per la nipote che per la nonna, essendo io negata per la cucina e portata a sperimentare situazioni nuove, com’è d’obbligo per i giovani. La relazione nonno-nipote è molto importante per una crescita serena, e se viene a mancare per svariate circostanze, lascia il segno, come è capitato a me che ho avuto poco tempo per godermi nonna Adelaide, cui ero legatissima. La stessa cosa è successa ad altre persone, tipo alla mia amica Lucia, assai affezionata alla nonna Marta. Per ragioni genetiche abbiamo ereditato caratteristiche simili, nel mio caso l’attitudine a scrivere, che rafforzano le nostre radici. La pianta come metafora delle origini è sempre di effetto. Idem per il proverbio correlato: “La mela non cade mai lontano dall’albero”. Anche se ci siamo frequentate poco, devo a mia nonna materna buona parte della mia personalità. Intanto cerco nonne adottive virtuose, come Gina, la nonna di Manuel, per riempire i miei vuoti. Per l’altra metà del cielo, ho dedicato il mio ultimo libro Il Faro e La Luce, a un nonno ideale, il mio professore di liceo. Pertanto auguri a tutti i nonni e le nonne: di ieri, di oggi… e di domani!

8 pensieri riguardo “Festa dei nonni”

  1. Grazie Ada, 50 anni sono passati da quel giorno che mi ha lasciato ,povera nonna !! E pensare che nel pomeriggio dovevamo uscire per comperare il regalo ad Anna Maria …Comunque lei è sempre con me,io la ricordo sempre ogni giorno nelle mie preghiere e così tutti i miei cari . ❤❤❤
    Buon pomeriggio !!!!

    "Mi piace"

  2. Imparo sempre cose nuove, pensavo che la festa dei nonni fosse il 2 di ottobre. Così la si festeggiava al Centro Opere Pie, nell’ambito della festa della famiglia.
    Tu sarai, di Bassani, la canzone per i nonni!

    "Mi piace"

  3. É sempre bello ricordare i nonni: sono i pilastri delle famiglie! Se non ci fossero andrebbero inventati 😉
    Mi sento veramente fortunato ad avere una nonna come la mia, specie per tutto quello che mi ha dato (in ogni senso) nel passato e che continua a darmi a tutt’oggi anche se con un po’ piú di calma (condita con qualche lamentela un po’ inutile vista la veneranda età che ha…)! L’unico inghippo che a volte i nonni hanno? Volerci troppo bene!

    Piace a 1 persona

    1. Che bel commento, Manuel!
      Tua nonna sarà giustamente orgogliosa di te!
      Siete testimoni di valori da conservare e perpetuare: viva i nonni e i nipoti che si vogliono bene! 💛💙💟💛💙💟💛💙💟

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: