Resoconto incontro letterario

È andata! Il maestro Enrico ha avuto il suo seguito, in una serata afosa a ridosso del weekend, per molti di evasione: grazie a chi era presente e grazie ai miei collaboratori: Lisa, la bravissima lettrice, Giancarlo, lo storico che sa alleggerire anche la storia dura, Noè, l’artista silenzioso che traduce in pittura ciò che esprimo con le parole. Manuel, prezioso studente di ingegneria elettronica ha provato a fare la diretta, ma non c’era linea… comunque merito suo aver proiettato le foto in bianco e nero contenute nel mio libro DOVE I GERMOGLI DIVENTANO FIORI e il piacevole video finale sui mitici anni Sessanta, quando il drone era lo zoccolo di casa e il whatsapp di allora parlarsi da poggiolo a poggiolo. Ho rivisto i banchi di legno col buco per il calamaio che sembrano di un’altra era! Tutti abbiamo sorriso e applaudito a quel periodo “quando la tivù era in bianco e nero, ma vedevamo la vita a colori, mentre ora abbiamo la tivù a colori ma vediamo la vita in bianco e nero”. Nel suo gradito intervento il sindaco di Cavaso Gino Rugolo ricorda che a Monfumo c’erano le pluriclassi (sembrava un deterrente ma lui si è laureato lo stesso); Marco Cunial ricorda il padre Antonio, cavaliere del lavoro che festeggiava il suo onomastico in compagnia degli amici, in testa il maestro Enrico, pure lui cavaliere del lavoro che aveva ricoperto il ruolo di sindaco di Possagno dal 1952 al 1956. La sua creatività emergeva anche attraverso ritagli di giornale da cui ricavava forme e storie, la sua capacità didattica faceva apprendere col sorriso, la sua disposizione d’animo sapeva intrattenere gli amici al bar Stella d’oro. Una connessione col passato attraverso i ricordi e le emozioni che fa stare bene. Questa almeno è l’atmosfera che ho percepito nel pubblico, attento ed empatico anche se contenuto. Un plauso a Marcella, Alda, Lucia… e a chi ha partecipato all’incontro per la seconda volta, assecondando la locuzione latina ‘Repetita iuvant’ (le cose ripetute servono). È come se avessi svolto un compito per casa, tornando sui banchi della mia infanzia. In buona compagnia e sotto lo sguardo commosso del maestro Rico Croda.

4 pensieri riguardo “Resoconto incontro letterario”

  1. È stata una bella serata ,con l’ intervento del Sindaco Rugolo e del figlio di Antonio Cunial che hanno raccontato i loro aneddoti la serata si è chiusa in leggerezza.Un plauso a Lisa con le sue letture che ti catturano l’ attenzione ,il racconto di Giancarlo che solo a sentirlo ti appassiona e Ada che come sempre ha dato il massimo.Ora è giunto il tempo di rilassarci e di goderci la stagione un po’ troppo calda per i miei gusti.Ciao e alla prossima!!!!😊🌞👋👋Un grazie anche a Manuel per il supporto tecnico.

    Piace a 1 persona

    1. Beh, non posso lamentarmi: le persone attente c’erano, i collaboratori pure, lo spirito del maestro anche: mancava qualche alunno, ma non si può fare sempre il pienone come dice Gianpietro. Quindici libri venduti in 90 minuti non sono pochi, anzi grazie del servizio cassa! Una mattina della prossima settimana mi ritrovo a pranzo con Vilma: se ti unisci anche tu meglio! Salutissimi 👋

      "Mi piace"

  2. È stata una serata piacevole, un omaggio meritato a una persona di spessore, come è stato ricordato ieri sera da più persone. Hai fatto un buon lavoro, adesso pausa estate e al prossimo libro. 😊 Grazie per le marmellate, aspettando quella di albicocche 😉😉😉😉ciao

    Piace a 1 persona

    1. Molto equilibrata e obiettiva: maestro e figlia possono essere soddisfatti. Io lo ero già e non vedevo l’ora di girare pagina. I 15 libri venduti indicano interesse e che la memoria non si è spenta. Giusto sentirsi ripagati e pensare ad altro. Grazie ancora per il tuo sostegno, ciao!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: